Comico continua a burlarsi dei talebani mentre lo conducono al patibolo – VIDEO

0
3304
Nazar.Mohammed

Nazar Mohammad è stato giustiziato dalla furia talebana. Il suo reato? Quello di aver cercato di fare satira sul movimento degli studenti barbuti.

Era un comico di professione e la sua vena non si è spenta neanche davanti alla morte: il filmato prima dell’esecuzione mostra Nazar Mohammed farsi beffe dei talebani mentre viene condotto al luogo del patibolo.

Ha continuato a ridere davanti alla morte (e davanti ai suoi aguzzini)

Khasha Zwan era il nome con cui era riconosciuto dal pubblico Nazar Mohammed, il comico che i talebani hanno voluto giustiziare “per vendetta”. In un video risalente alla fine di luglio, si vede chiaramente che viene portato via da due grossi talebani armati di armi da fuoco nella città di Kandahar, in Afghanistan.

Questo succedeva prima dell’avanzata del movimento su Kabul. 

LEGGI ANCHE => Provava a scappare da Kabul, muore ex promessa del calcio afghano

Il comico doveva essere giustiziato per il fatto di aver diffuso dei video satirici sulla piattaforma Tik Tok in cui si prendeva gioco dei talebani per i loro giochi di potere, secondo quanto riportato da Human Rights, che spiega che il comico era stato picchiato prima di essere crivellato dai suoi aguzzini il giorno 30 luglio.

Non aveva paura di fare battute

Eppure tutta questa violenza di certo non lo ha fermato. L’uomo ha continuato a farsi beffe dei talebani anche mentre loro lo torturavano, picchiandolo a sangue. Nel video si può vedere benissimo che risponde per le rime anche dopo essere violentemente picchiato in faccia.

Subito dopo, il comico è stato giustiziato. I talebani hanno fatto delle foto al suo cadavere, appeso vicino a un albero, forse per dimostrare la loro forza.

Il comico è solo una delle vittime delle squadre della morte dei talebani che hanno cominciato ad andare porta per porta per acciuffare tutte le persone che si sono opposte al loro movimento.

Alla faccia delle parole dei talebani che dichiaravano di non voler spargimenti di sangue.

LEGGI ANCHE =>  I talebani stuprano i cadaveri delle donne: il racconto terrificante di un’ex poliziotta

Come fa notare qualcuno nei commenti:

“he said: “you can’t spell TaliBAN without BAN” that’s why those cowards slapped him. Fucked up world. Rest In Peace 😔”

Il comico è stato picchiato – prima dell’esecuzione – sostanzialmente per un simpatico gioco di parole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here