Uccide il suo amico e dà fuoco al cadavere, poi pratica un rito satanico: la follia di un uomo in Brasile

0
62
satana omicidio amico

Ha fatto a pezzi un suo amico con le forbici e ha dato fuoco al suo cadavere, prima di praticare un macabro rito satanico.

Le forze dell’ordine hanno arrestato un uomo in Brasile, la cui identità è rimasta ignota. Come riportato anche dal Daily Star Online, il sospettato avrebbe assalito Binman Antonio Carlos Pires de Lima, 33 anni, nel sonno, uccidendolo barbaramente.

Il tutto è avvenuto lo scorso 1 ottobre a Samambaia, vicino a Brasilia, nella zona centrale del Brasile.

Stando a quanto riferito dai parenti della vittima, pare che la persona arrestata sia un amico di Antonio. Per l’uomo sono scattate le manette una settimana dopo il fatto: attualmente si trova rinchiuso in carcere. Per lui le accuse sono di omicidio aggravato e occultamento di cadavere, anche se il sospettato continua a negare di aver commesso i reati.

LEGGI ANCHE => Rituale satanico in diretta: imbarazzo durante un tg australiano – VIDEO

L’uomo, che lavora come operatore ecologico, è in attesa di un’udienza di custodia preventiva, che potrebbe vederlo rilasciato. Come riportato sempre dal Daily Star, l’arrestato viveva sotto lo stesso tetto della vittima.

I poliziotti credono che sia stato proprio lui ad uccidere il 33enne, per poi smembrarlo con l’ausilio di un paio di forbici e trasportare le parti del corpo in un parcheggio vuoto, dove ha dato fuoco al cadavere.

L’uomo ha bevuto il sangue della vittima: sulle mura di casa immagini sataniche

La polizia ha trovato ossa e resti umani carbonizzati sulla scena del crimine (grazie ad una soffiata anonima, ndr).

A casa del sospettato, le autorità hanno trovato enormi quantità di sangue nel soggiorno, oltre a segni evidenti di un rituale satanico.

“Siamo entrati nella casa e abbiamo subito visto elementi che indicavano che era in corso una sorta di culto, con vari 666 disegnati sul muro e immagini di demoni”, ha detto ai media il capo della polizia Rodrigo Carbone. Pare che dopo aver dato fuoco al cadavere, l’arrestato abbia anche bevuto il sangue della vittima.

LEGGI ANCHE => Orrore dietro le sbarre: carcerato satanista decapita e disseziona il compagno di cella

Secondo quanto riferito, il sospettato è poi fuggito in un luogo di pellegrinaggio cristiano, dove ha chiesto cibo e denaro. Alla fine è stato arrestato nei pressi della scena del crimine, dove era tornato per raccogliere alcuni oggetti.

Il sospettato è noto alle forze dell’ordine: l’uomo ha già commesso una quindicina di reati, che vanno dal furto alle lesioni personali, fino alla resistenza all’arresto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here