Scoperta l’Isola Perduta dell’Oro? L’incredibile scoperta di alcuni pescatori

0
147
ritrovamento isola d'oro

Alcuni pescatori si sono imbattuti in una figura di Buddha incastonata con gioielli, il cui valore di questa figura è di svariati milioni di euro. Gli esperti ritengono che questa figura potesse appartenere ad un antico regno che si sarebbe trovato sull’isola di Sumatra, nel Sud-Est asiatico.

Per le ricchezza presenti sul territorio, il regno in questione sarebbe stato soprannominato “l’isola perduta dell’oro”.

Leggi anche -> Una scoperta incredibile in Turchia: sotto la Terra ci sarebbe un mondo sotterraneo

La statua del Buddha a grandezza naturale non sarebbe l’unico ritrovamento effettuato nel leggendario luogo. L’isola perduta dell’oro sarebbe stata abitata dall’antica civiltà Srivijaya, un antico impero buddhista misteriosamente scomparsa nel XIV secolo (circa 700 anni or sono) dopo che aveva occupato l’isola fino al secolo precedente.

Questa isola negli ultimi cinque anni è stata esplorata da diversi studiosi.

Gli esploratori, che stavano scavando nei pressi del fiume Musi, noto per essere infestato da coccodrilli, hanno ritrovato delle campane di bronzo buddhiste, pietre preziose, monete, anelli cerimoniali d’oro.

Inoltre i pescatori hanno ritrovato un anello con gemme con degli artigli, molto probabilmente questo anello era indossato da un uccello sacro. Tra le scoperte anche un bufalo di 21,5 cm e delle monete di legno di sandalo ricoperte d’oro.

Srivijaya era anche un regno marittimo oltre ad essere un grande impero

L’archeologo britannico Sean Kingsley ha dichiarato al ‘Daily Mail’ in merito: “Molti esploratori hanno cacciato in lungo e largo fino alla Thailandia e all’India senza trovare niente“. Anche nel villaggio di Palembang (che si trova nei pressi del fiume succitato) gli archeologi hanno spesso fatto buchi nell’acqua.

Per questa ragione questi ultimi ritrovamenti sono da ritenersi straordinari, come sottolineato dallo stesso Kingsley – che poi ha aggiunto: “Sono state rinvenute monete di tutti i periodi, statue buddhiste, oro, gioielli, tali e quali quelli che si potrebbero leggere nelle avventure del marinaio Sinbad”.

Sempre stando a quanto raccontato dal professore, Srivijaya non era solo un impero, ma anche un regno a carattere commerciale che fiorì tra il VII e il XIII secolo.

Secondo l’enciclopedia Britannica questo sarebbe l‘impero che ha in seguito dato vita all’Indonesia e avrebbe avuto origine proprio dall’isola dove si trova la città di Palembang.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here