Muore a 52 anni Nic Cupac: stava lavorando al quinto capitolo di ‘Indiana Jones’

0
788
indiana jones set

“Questo film non s’ha da fare” si potrebbe dire parafrasando i ‘Promessi Sposi’ e questo è il caso del quinto capitolo della saga di ‘Indiana Jones’ con Harrison Ford. Le riprese del film sono state caratterizzate da più battute d’arresto, prima dalla pandemia da Covid-19 e poi da un infortunio accorso a Ford, feritosi sul set.

LEGGI ANCHE => Tutto quello che sappiamo di Indiana Jones 5: dal regista ai primi attori confermati

Le riprese del film sembravano essere ricominciate nel migliore dei modi, ma ora un’altra battuta d’arresto mette in crisi la produzione della quinta parte di ‘Indiana Jones’ (che dovrebbe giungere a distanza di 15 anni dalla precedente, uscita nel 2008).

Dal Marocco, dove si stavano girando alcune scene, arriva la notizia della morte di Nic Cupac, 54enne membro dell’equipe del film.

Questa terribile notizie giunge appena alcune settimane dopo la tragica morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins, uccisa sul set di ‘Rust’.

A differenza della morte della Hutchins quella di Nic Cupac non è stata colpa di alcuna falla di sicurezza sul set.

Secondo il tabloid ‘Sun’ Cupac sarebbe stato trovato morto nella sua stanza d’albergo a Fes in Marocco, dove appunto si stava producendo il film, al momento si crede che le cause siano naturali. Non ci sono altri dettagli circa la sua morte.

Cupac aveva lavorato a moltissimi importanti film come ‘Crudelia’ e ‘Guardiani della Galassia’

Ovviamente c’è stata grande commozione soprattutto nell’equipe che seguiva il film.

Alcuni membri hanno detto che Nic era “un uomo adorabile”, mentre un altro ha affermato che Cupac gli “aveva insegnato così tanto” quando era agli inizi.

Nic Cupac era il responsabile dell’assemblaggio dei set e aveva preso parte a importanti film come ‘Il codice da Vinci‘, ‘Crudelia‘, ‘Harry Potter‘, ‘Guardiani della Galassia‘ e molti altri.

Il quinto film di ‘Indiana Jones’ dovrebbe uscire nelle sale nel 2023, nonostante tutte queste continue battute d’arresto che stanno bloccando di forza la produzione del film a cui George Lucas sta lavorando dal 2008.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here