Federico Chiesa, il Chelsea tenta: i dettagli dell’offerta faraonica che la Juventus potrebbe accettare

0
215

Il Chelsea si rifà sotto con la Juventus per il cartellino di Federico Chiesa: i dettagli dell’offerta che potrebbe far cedere i bianconeri.

Quest’estate, dopo il meraviglioso europeo giocato da Federico Chiesa, il Chelsea ha cominciato a sondare il terreno con la Juventus per un’acquisizione del forte esterno d’attacco azzurro. Durante il mercato estivo la squadra di Torino ha risposto che il suo attaccante non era in vendita e gli inglesi si sono fatti da parte. Pare però che l’intenzione di convincere la Juve non sia naufragata e che dalle parti di Stamford Bridge vogliano provarci ancora.

Secondo quanto riportato stamane dal ‘Daily Mail‘, il club di Abramovich avrebbe pronta un’offerta di 84 milioni di sterline, poco meno di 100 milioni di euro, che potrebbe fare vacillare la Juventus. Il club non versa in condizioni economiche eccellenti e la cifra potrebbe essere vista come un modo per rifondare la squadra e puntare dritti all’acquisto di Dusan Vlahovic.

Una simile cifra porterebbe denaro fresco nelle casse della Juve e entrerebbe di diritto nella voce plusvalenza, visto che Federico Chiesa è costato ai bianconeri 10 milioni subito, ma in totale ne costerà 50. La prossima estate, infatti, a Vinovo dovranno saldare portando nelle casse della Fiorentina la bellezza di 40 milioni di euro. Cifra che verrebbe presa dalla cessione di Chiesa e dalla quale si potrebbero estrarre i 50 milioni necessari a prendere Vlahovic.

Leggi anche ->Playoff Mondiali, oggi sapremo la sorte dell’Italia: le avversarie più pericolose e dove vedere il sorteggio

Federico Chiesa andrà al Chelsea: le considerazioni da fare in casa Juve

Prima di accettare una simile proposta c’è da vagliare anche la questione tecnica: Federico Chiesa è uno dei talenti migliori a disposizione di Allegri, forse l’unico in grado di accendere la squadra e fare la differenza insieme a Paulo Dybala (che tra l’altro potrebbe partire a 0 se non rinnovasse il contratto). Privarsi di lui significa perdere un patrimonio tecnico importante e difficilmente sostituibile. Tuttavia la sintonia con Allegri sembra non essere ancora scoccata e questo potrebbe indurre il calciatore stesso a spingere per una cessione.

Leggi anche ->Infortunio Osimhen, tempi di recupero: quando tornerà in campo? Andrà alla coppa d’Africa?

Nonostante sia chiaro che privarsi del pezzo pregiato della collezione potrebbe portare ad un altro anno anonimo, la cessione a questo prezzo potrebbe essere difficile da rifiutare. La Juventus ha necessità di fare cassa prima di acquistare e difficilmente con Rabiot, Arthur, Ramsey e Kulusevski può sperare di incassare una cifra simile. Questi sono comunque inseriti nella lista dei cedibili, ma date le prestazioni di questo ultimo anno e mezzo, difficilmente sommandone i cartellini potranno valere più di 50-60 milioni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here