Microsoft diffonde l’allerta: “Smettete di usare Google Chrome”. Ecco perché

0
448

Microsoft ha allarmato e infastidito milioni di utenti con una strategia di marketing aggressiva volta a contrastare il dominio di Chrome.

La diffusione di Google Chrome come browser è stata virale. Il motore di ricerca creato dall’azienda americana ha letteralmente conquistato tutti con una veste grafica accattivante ed un algoritmo di ricerca che permette di trovare rapidamente un numero spropositato di contenuti. Per quanto riguarda l’era internet su Pc, c’è sicuramente un prima ed un dopo Chrome, visto che dal momento in cui il browser di Google è entrato in competizione è quasi scomparsa la concorrenza.

Di ciò hanno patito i competitor come Mozilla e Explorer. Il primo continua ad avere una nicchia di appassionati e a dirla tutta è anche più leggero del leader di mercato, mentre il secondo è scomparso per fare posto ad Edge, nuovo motore di ricerca proprietario di Microsoft che si basa sulla stessa tecnologia utilizzata da Chrome e dunque, di fatto, e quasi altrettanto valido. I miglioramenti di Edge nell’ultimo periodo sono stati notati dagli utenti, ma per una questione di utilità, di abitudine e di diffusione, in molti continuano ad usare il browser di Google.

Leggi anche ->Bannato per 8mila anni da Forza Horizon 5: tutta colpa di questa livrea

Microsoft allarma e infastidisce gli utenti con una strategia di marketing aggressiva

Di fatto, insomma, Microsoft possiede il quasi monopolio dei software per PC ma non è mai riuscita ad ottenere lo stesso successo con i browser proprietari. Il rinnovamento di Edge ha portato il gigante dell’informatica a provare un approccio più aggressivo per convincere gli utenti a passare al proprio browser, inviando dei pop up ogni qual volta si accede a Chrome con i quali cercano di sponsorizzare il prodotto: “Quel browser è così 2008, sai qual è innovativo? Edge“, oppure: “Basato sulla stessa tecnologia, ma con la sicurezza di Microsoft”.

La strategia ha cominciato presto ad annoiare gli utenti che da giorni se ne lamentano su Twitter. A tal proposito il giornalista Neville Lahiru ha dichiarato: “Non hanno bisogno di pubblicizzare in modo così aggressivo Edge. Il quale è adesso un ottimo browser. Una simile strategia serve solo ad allontanare le persone dal prodotto”. C’è chi però difende il gigante di Redmond controbattendo: “Intendo…Google anche ti chiede di scaricare Chrome quando apri Edge dal suo browser…Non si può condannare solamente Microsoft”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here