Muore a 62 anni l’ex-bassista e co-fondatore dei ‘The Roots’: combatteva contro un cancro

0
544

È morto all’età di 62 anni, Leonard Hubbard, uno dei co-fondatori della band hip-hop ‘The Roots’. Il musicista aveva preso parte ai primi sette album della band.

La morte del bassista è stata confermata dalla moglie Stephanie, che ha spiegato come Leonard stesse combattendo da diversi anni contro un cancro.

Leggi anche -> Muore a 65 anni Deon Estus, bassista degli Wham! e collaboratore di George Micheal

Un tributo al musicista è stato, ovviamente, divulgato sulla pagina Twitter dei ‘The Roots’. Nel tweet si legge: “È con cuore pesante che diciamo addio al nostro fratello Leonard Nelson Hubbard. Possa la tua morte portare pace alla tua famiglia, ai tuoi amici, ai tuoi fan e a tutti coloro che ti amavano”.

Molti fan di Leonard Hubbard si sono prodigati in accorati messaggi di condoglianze sulle loro pagine Twitter. In uno dei messaggi si legge: “Conoscevo Hub fin da quando eravamo ragazzi a scuola. Era un eccellente amico e compagno di classe. Era un musicista fenomenale e ho memoria di quando suonava nella band chiamata ‘Bittersweet’”.

Lo stesso tweet continua dicendo: “Fui molto orgoglioso quando divenne un membro dei ‘The Roots’.

Debuttò nel 1993 e incise l’ultimo disco nel 2006, dopo la diagnosi di cancro

Leonard Hubbard fece parte della band di Philadelphia dal 1992 al 2007, a volte suonarono anche come band nel programma di Jimmy Fallon ‘The Tonight Show’.
I ‘The Roots’ debuttarono nel 1993 con l’lp ‘Organix’. Mentre l’ultimo disco registrato assieme a Hubbard fu del 2006 ‘Game Theory’.

A seguito della diagnosi di cancro Hub lasciò la band, gli venne diagnosticato un doppio mieloma e di conseguenza lasciò la band anche se occasionalmente si riuniva per suonare con loro.

Circa la morte di Leonard la moglie Stephanie ha detto che la morte è sopraggiunta velocemente dopo il ricovero del musicista in ospedale nella giornata di mercoledì: “E’ accaduto molto velocemente, non ha sofferto molto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here