È morta Joan Didion, la scrittrice che ha cantato il dolore delle donne: ecco chi era

0
565

È morta a 87 anni la scrittrice Joan Didion, una delle penne più rilevanti della cultura americana del ‘900. La donna è stata portata via dal morbo di Parkinson dal quale era affetta.

Joan Didion è stata giornalista, romanziera, saggista, sceneggiatrice, un intellettuale a 360 gradi, e soprattutto madre del cosiddetto New Journalism, che è stato in grado di rivoluzionare il modo di raccontare la situazione sociale e politica negli Stati Uniti degli anni ’70.

LEGGI ANCHE => Michael Schumacher, la storia non è finita: la notizia che emoziona i fan

Didion era nata e cresciuta a Sacramento, in California, si era laureata nel 1956 in Lettere, all’Università di Berkeley. Già durante gli anni dell’università aveva iniziato a lavorare, collaborando come assistente alla redazione di Vogue.

Fu una scrittrice prolifera: il primo romanzo ‘Run, River’, fu pubblicato nel 1963, seguito dalla raccolta di saggi che la rese famosa, ‘Verso Betlemme’, pubblicati qualche anno dopo nel turbolento 1968.

Una serie di successi dietro l’altro: la straordinaria vita di una scrittrice che ha fatto la storia

Nel 1978, ben dieci anni dopo, esce un altro dei suoi scritti più famosi, ‘The White Album’, una raccolta di articoli scritti per diverse destate giornalistiche tra i quali Life, Esquire, The Saturday Evening Post, The New York Times e The New York Review of Books. Di quegli anni è anche ‘Prendila così’, un altro suo famoso romanzo ambientato a Hollywood.

Negli anni seguenti pubblicò altri volumi noti: degli anni ’80 sono i suoi ‘Democracy’ (1984) e Miami (1987). Nel 1996 pubblica ‘Il suo ultimo desiderio’, dal quale è stato recentemente tratto un film con un cast dai grandi nomi come Anne Hathaway e Ben Affleck.

Nel nuovo millennio ha pubblicato ‘Political Fictions’, del 2001 e ‘L’anno del pensiero magicoscritto nel 2004 in seguito alla morte del marito e collega John Gregory Dunne. Il libro è stato nominato vincitore al National Book Award per la saggistica, ed è diventato uno dei suoi più grandi bestseller.

LEGGI ANCHE => Lutto nel mondo della cucina, muore di covid lo chef Salvo D’Antoni: il cordoglio di tutta Palermo (e non solo)

Come accennato in precedenza, Didion non è stata solo scrittrice, ma anche sceneggiatrice di film: tra le sue sceneggiature ricordiamo ‘Panico a Needle Park’ (1971), ‘Play It As It Lays’ (1972), ‘È Nata Una Stella’ (del 1976 con la partecipazione di Barbra Streisand) e ‘Qualcosa di Personale’ (1996).

Recentemente si era guadagnata anche il titolo di fashion icon, alla veneranda età di 80 anni, grazie alle fotografie scattate per la campagna Céline.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here