Dopo aver previsto la morte del Principe Filippo, un sito prevede la morte della Regina. E non solo…

0
421

Esiste un macabro sito internet che predice la morte delle celebrità. Il sito si chiama DeathList e ha rilasciato la sua personale lista di ‘predizioni di morte’ per il 2022. Nella lista sono inclusi personaggi come l’attore Dick van Dyke, 97enne, e il diplomatico Henry Kissinger che domina la classifica dal primo posto.

DeathList sembra una versione tutta ‘britannica’ del nostro italianissimo Fantamorto, con la differenza che la versione tricolore ha un senso più macabramente ludico (sebbene la ragione sia quella di esorcizzare la morte).

Il sito d’Oltremanica si limita a stilare una lista di 50 possibili futuri defunti tra i personaggi famosi; nell’anno appena trascorso hanno azzeccato 12 delle 50 morti predette, inclusa quella del Principe Filippo d’Inghilterra.

LEGGI ANCHE => Il reggaeton meglio della musica classica, lo dice la scienza: ecco perché

Dopo la morte del Duca di Edimburgo e complice lo stato di salute ballerino negli ultimi mesi del 2021, la Regina Elisabetta è salita dalla 25esima alla 12esima posizione nella classifica 2022. È la sua quarta apparizione nella lista.

Oltre quello della Regina, altri nomi della lista passata sono stati riproposti: il presentatore Sir. Sir David Attenborough il musicista Shane MacGowan, l’attrice Angela Lansbury e il presentatore Bob Barker. Tra i nuovi arrivati troviamo il commentatore di rugby Nigel Starmer-Smith, 78 anni, che alla prima apparizione si presenta già in sesta posizione.

C’è chi si diverte a predire la morte dei personaggi famosi: ogni tanto ci vedono giusto però

Altri volti famosi sulla DeathList 2022 sono il presentatore Bill Turnbull, Silvio Berlusconi (alla prima apparizione, al 44esimo posto), Pelé, Sir Bobby Charlton e Dennis Law, gli attori Michael Gambon e Bill Treacher – tra età avanzate e problemi di salute, è possibile vedere una ragione per la previsione per alcuni di questi candidati.

Le regole della DeathList sono abbastanza semplici, come descritte anche nel sito: “I candidati devono essere abbastanza famosi da essere sicuri che la loro morte sia annunciata dai media Britannici; i candidati non possono essere famosi solo perché si sa con certezza che moriranno a breve e solo 25 candidati della precedente lista possono essere reinseriti nella nuova”.

Nel 2021 il sito ha predetto con successo 12 morti, inclusa quella del Principe Filippo ad Aprile, con il principe consorte che si trovava in prima posizione (con la poco lusinghiera descrizione di ‘Casual Racist’: a connotare queste liste di Deathlist, spesso, descrizioni decisamente poco politicamente corrette).

Prima della sua dipartita, il Duca di Edimburgo era apparso ben nove volte nella DeathList – a testimonianza che essere inseriti nella lista non porta necessariamente sfortunata. Al secondo posto si trovava la ‘Golden Girl’ Betty White, morta la vigilia di Capodanno, mentre al terzo posto l’attore Dick van Dyke, ancora in vita (ed autorizzato a gesti apotropaici).

LEGGI ANCHE => “Avevo tanta paura”: accuse gravissime al Presidente Joe Biden!

Tra le altre morti correttamente predette del 2021, quella dei politici americani Bob Dole e George P. Shultz, delle leggende della F1 Frank Williams e Murray Walker e del calciatore Jimmy Greaves.

L’anno più ‘proficuo’ per DeathList è stato il 2020, con 20 morti su 50 correttamente predette.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here