Gli anticorpi degli squali per battere il Covid (e non solo): la scoperta degli scienziati fa sperare

0
234

Alcuni minuscoli anticorpi trovati negli squali potrebbero prevenire le future pandemie. 

E’ quanto scoperto da alcuni ricercatori, che hanno trovato delle proteine minuscole nel sangue dei celebri predatori marini. Stando ai primi studi, queste proteine potrebbero impedire al SARS-CoV-2 e alle sue varianti di infettare le cellule degli esseri umani, fungendo pertanto da anticorpi per le future epidemie.

LEGGI ANCHE => Wuhan, scienziati senza mascherine morsi da pipistrelli: accadeva due anni prima dell’inizio della pandemia

Le proteine ​​sono note come recettori dell’antigene variabile (VNAR): quelle degli squali sono circa un decimo delle dimensioni di quelle che si trovano negli esseri umani.

L’autore dello studio Aaron LeBeau, patologo dell’Università del Wisconsin-Madison, ha spiegato che l’idea è quella di “preparare un arsenale di terapie VNAR che potrebbero essere utilizzate per le future epidemie di SARS”.

“Queste piccole proteine ​​simili a anticorpi possono entrare in angoli e fessure a cui gli anticorpi umani non possono accedere”, afferma LeBeau.

Gli anticorpi funzionano contro il SARS-CoV-1: causò l’epidemia nel 2003

I ricercatori dell’università affermano che i VNAR di squalo hanno neutralizzato con successo il WIV1-CoV, un coronavirus attualmente presente nei pipistrelli che è in grado di infettare le cellule umane.

Inoltre, come riporta anche il Mirror, gli anticorpi funzionano contro SARS-CoV-1, che ha causato la prima epidemia di SARS nel 2003.

LEGGI ANCHE => Il Covid non ha insegnato niente: continuano i wet market – le terribili immagini

La speranza è che lo studio possa aiutare a trovare un modo per costruire l’immunità contro i virus senza dover ricorrere alla vaccinazione di miliardi di persone.

L’università ha lavorato con accademici dell’Università del Minnesota e con la società biomedica scozzese Elasmogen.

Caroline Barelle, CEO di Elasmogen, ha spiegato che le nuove potenziali molecole di farmaci contro SARS-CoV-2 “differiscono nel loro meccanismo d’azione rispetto ad altri farmaci biologici e anticorpi che prendono di mira questo virus”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here