L’influencer famosa per vendere le sue “arie” in barattolo è finita in ospedale: ecco cosa le è successo

0
284

Non poco tempo fa sulla scena di internet è saltata all’occhio l’influencer americana Stephanie Matto per un business davvero singolare: la ragazza è diventata famosa per aver venduto i suoi peti in barattolo.

Un lavoro molto redditizio, secondo quanto dichiarato dalla stessa Stephanie: i suoi follower su Instagram erano disposti a pagare anche 900 euro a barattolo, facendole guadagnare fino a 60mila euro a settimana.

LEGGI ANCHE => Così tanta cocaina nella villa di Playboy che impazzivano anche i cani: ecco cosa un barboncino faceva per averla

La sua fonte di ricchezza però le si è rivoltata contro e qualche giorno fa l’influencer, 31 anni, è stata ricoverata d’urgenza in ospedale a causa di forti dolori al petto. Si pensava ad un attacco cardiaco ma, dopo una serie di esami ed elettrocardiogramma, è saltata fuori la vera ragione del malore: una dieta con troppi fagioli, uova e frullati proteici.

Per riuscire a tenere in piedi il suo business di peti in bottiglia, Stephanie Matto ha cambiato interamente la sua dieta, con un eccesso di fagioli e proteine. Tutto questo ha portato un’eccessiva produzione di gas intestinale che le ha causato gli estremi sintomi che l’hanno costretta al ricovero i ospedale.

Il ricovero in ospedale non ferma l’influencer: ha trovato un altro modo di guadagnare

Stephanie ha dichiarato a ‘Jam Press’: “Ho pensato di avere un attacco di cuore e di stare per morire. Era quasi impossibile respirare e ogni volta che provavo a fare un respiro sentivo una forte pressione intorno al cuore”. Ecco che è scattata la corsa in ospedale, accompagnata da un amico. Ma i medici l’hanno avvertita della necessità di cambiare dieta.

È saltato fuori che la ragazza è perfino arrivata a mangiare, in un giorno, tre frullati proteici e un’enorme ciotola di zuppa di fagioli neri. “Mi è stato consigliato di cambiare dieta e prendere una medicazione che eliminasse il gas dal mio corpo. E questo di fatto ha messo fine ai miei affari“.

LEGGI ANCHE => Anche i cani possono usare il telefono: arriva il DogPhone per i nostri amici a quattro zampe

L’influencer ha comunque trovato il modo di guadagnarsi da vivere: da oggi in poi i suoi clienti non potranno più possedere il barattolo fisico dei suoi peti ma potranno acquistarli come opere d’arte digitali sulla blockchain. Chissà comunque se, una volta guarita dal grave meteorismo, deciderà se dedicarsi o meno ad un altro business.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here