Lutto nel mondo dello sport: campione olimpico muore a 29 anni

0
480

Nella notte il campione olimpico di Trinidad e Tobago Deon Lendore è morto in seguito ad un tragico incidente stradale.

Atleta velocissimo e dedito allo sport, Deon Lendor aveva lasciato il segno a livello mondiale quando aveva solo 20 anni. Gareggiando nella finale di 4×400 alle Olimpiadi di Londra, il corridore era riuscito a vincere insieme ai compagni la medaglia di bronzo. Dopo quel successo ha continuato ad allenarsi per partecipare ai mondiali e alle olimpiadi ed il suo impegno lo ha portato a rappresentare la sua nazionale, Trinidad e Tobago, anche a Rio 2016 e la scorsa estate a Tokyo 2020.

A 29 anni, Deon Lendor voleva continuare ad allenarsi per partecipare alle Olimpiadi del 2024 e magari portare a casa un’altra medaglia dopo quella conquistata ad inizi carriera. Per allenarsi al meglio il corridore si era trasferito negli Stati Uniti, in Texas, qui seguiva gli allenamenti giornalieri e cercava di migliorare i suoi record.

Purtroppo per lui nella notte il suo sogno è stato infranto da una tragica fatalità. Per cause ancora al vaglio delle autorità, il mezzo su cui viaggiava ha perso il controllo della carreggiata andando ad invadere quella di senso opposto, ha preso di striscio un’auto e si è schiantata frontalmente con un Suv. L’impatto è stato fatale per il campione olimpico, il quale è stato dichiarato morto sul luogo dell’incidente dai paramedici intervenuti per soccorrerlo.

Leggi anche ->Malattie autoimmuni in costante aumento: ecco perché il cibo spazzatura ne è una causa

Campione Olimpico morto a 29 anni, il cordoglio da parte della sua federazione

La notizia della tragica scomparsa di Deon ha chiaramente colpito tutti coloro che lo conoscevano ed avevano avuto il piacere di gareggiare con lui e contro di lui. L’atleta aveva solo 29 anni e sarebbe giunto alla quarta olimpiade della sua carriera a soli 32 anni. Per il momento nessuno della sua famiglia ha voluto rilasciare una dichirazione pubblica, preferendo rimanere ad elaborare il lutto in privato.

Leggi anche ->Mino Raiola operato d’urgenza: come sta il famoso procuratore?

Il primo messaggio di cordoglio è giunto dalla federazione del Trinidad e Tobago che ne parla come di un atleta esemplare, capace di essere d’ispirazione per tutti coloro che si approcciano allo sport. Nel messaggio si legge: “Le parole non sono sufficienti ad esprimere il dolore che stiamo provando per la scomparsa del tre volte olimpionico e medaglista ai campionati del mondo Deon Lendor, che è stato per noi un’ispirazione sia fuori che dentro la pista”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here