La famiglia organizza i funerali, ma Agnese Grimaldi è viva: l’incredibile errore dell’ospedale casertano

0
289

Un fatto incredibilmente inverosimile è successo solo un paio di giorni fa ad una famiglia nel casertano. Hanno ricevuto uno chiamata dall’ospedale per una triste comunicazione, ma hanno sbagliato persona. Vediamo meglio cos’è successo.

Il fatto è accaduto Mercoledì 19 Gennaio 2022, giusto questa settimana. L’ospedale di Maddaloni ha chiamato la famiglia di Agnese Grimaldi, 52 anni, originaria di Casal di Principe, in provincia di Caserta. La famiglia riceve dunque la tristissima notizia: la signora Grimaldi è morta durante la notte per delle gravi complicazioni.

La signora era ricoverata in ospedale a causa del Covid e l’ospedale ha comunicato la notizia del decesso a causa di alcune complicazioni dovute all’infezione da sars-cov-2. Agnese era stata ricoverata solo il giorno prima, in quanto in passato aveva già sofferto di gravi infiammazioni al sistema respiratorio.

LEGGI ANCHE => Cosa è successo a Vanessa Bruno? L’influencer 23enne trovata morta in circostanze misteriose

Dati altri pregressi problemi di salute, la famiglia aveva deciso di comune accordo di non farla vaccinare, per paura di possibili effetti collaterali. Arriva dunque l’infausta notizia, e la famiglia si è prodigata nell’organizzazione dei funerali.

Clamoroso errore dell’ospedale: hanno scambiato persona

Le esequie vengono fissate per il giorno successivo alle 11.30 (ovvero Giovedì 20 Gennaio), vengono addirittura affissi i manifesti del lutto per tutta la cittadina. La donna era molto conosciuta in paese, per cui sui social erano fioccati i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia. Era tutto pronto: peccato (o per fortuna!) che a mancare fosse proprio la salma.

Quando l’addetto dell’agenzia funebre ha contattato l’ospedale per prelevare la salma, dalla struttura comunicano che la donna non era affatto deceduta, ma anzi, era ancora viva. Gaffe clamorosa per azienda ospedaliera, che ha scambiato persona.

LEGGI ANCHE => “Usciamo dalla burocratizzazione del Covid”: Bassetti bacchetta la Bortone con la mascherina. Ecco perché

Dalla comunicazione del falso decesso alla scoperta dello scambio di persona sono passate alcune ore. Solo un disguido burocratico, che però potrebbe costar caro all’ospedale di Maddaloni. La famiglia sta valutando di sporgere denuncia contro l’ospedale. Intanto la 52enne è ancora ricoverata: nelle ore successive all’ospedalizzazione le sue condizioni di salute sono peggiorate ed è stato necessario trasferirla al reparto di terapia intensiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here