Atti osceni con un unicorno ed Olaf: 22enne condannato dopo essere stato ripreso dalle telecamere

0
277

Ha dell’incredibile, dell’assurdo, dell’osceno, quanto successo nel’ormai lontano 2019 in Florida, dove un uomo di 22 anni, Cody Meader, era stato tratto in arresto dopo aver danneggiato in maniera intenzionale e maliziosa alcuni peluche in un negozio di giocattoli.

Olaf, personaggio di Frozen

Leggi anche -> Fanno controllare la casa da un ispettore domestico. Ma l’uomo commette atti osceni con un pupazzo

Ma dove sta l’assurdità dell’atto? Se Cody avesse solamente danneggiato i peluche, non ci sarebbe troppo da scandalizzarsi.

Ma -secondo quanto emerso – Cody Meader ha compiuto dei veri e propri atti sessuali su un unicorno di peluche e su un pupazzo rappresentante il personaggio di ‘Frozen’, finendo anche per eiaculare sui due grandi giocattoli.

Secondo quanto riferito l’uomo ha preso il peluche di un unicorno e lo ha portato nel reparto biancheria per bambini e ha dato sfogo ai suoi istinti sessuali davanti alle telecamere.

Il rapporto della polizia spiega come Cody abbia “preso l’unicorno e appoggiatogli contro il ptoptio pene cominciando un movimento sessuale come se stesse cercando di fare sesso con l’unicorno”, lo stesso è avvenuto con il pupazzo di Olaf.

Cody Meader ha raccolto il pupazzo da un espositore e “ha cominciato a fare sesso con il pupazzo”, il tutto registrato dalle telecamere.

“Impazzito per il pupazzo di Olaf”: la folle giustificazione di Cody Meader

Il proprietario del negozio di giocattoli ha detto che Meader ha prima fatto sesso con i peluche, successivamente una volta eiaculato li ha buttati via. Le telecamere mostrano anche come l’uomo riporti nel suo espositore il pupazzo di Olaf dopo aver compiuto gli atti osceni.

Interrogato dalla polizia circa i gesti che aveva compiuto Meader aveva detto di essere “impazzito per il pupazzo di Olaf”.

Che sia impazzito o meno per il pupazzo di Olaf, è certo che il gesto dell’uomo non rappresenti un esempio di fulgida sanità mentale.

Cody Meader è stato quindi condannato a sei mesi di libertà vigilata, questo dopo aver presentato una richiesta di reato minore davanti a un giudice circoscrizionale.

Oltre ai sei mesi di libertà vigilata Meader s’è trovato a dover pagare anche la multa e le spese processuali per 725 dollari (circa 640 euro).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here