Ketchup sulla pasta, pizza con l’ananas e non solo: ecco i peggiori crimini contro la cucina italiana

0
354

Quando si tratta della nostra amata cucina, qualunque italiano è pronta a difenderla con le unghie e con i denti, perché ammettiamolo, è il nostro orgoglio più grande.

La cucina italiana è l’esempio perfetto di dieta mediterranea, considerato il regime alimentare più vario e sano al mondo, ma non per questo meno buono: talmente buono che il mondo intero ama la nostra cucina e a volte prova ad imitarla in casa… con risultati disastrosi!

A confermarlo è un sondaggio fatto da YouGov, un’azienda britannica che si occupa di ricerche di mercato e analisi dei dati. Sono stati raccolti dati da paesi di tutto il mondo su cosa sia considerata ‘cucina italiana’.

Il sondaggio è stato pubblicato sul subReddit ‘Europe’ e infatti molti europei hanno espresso la loro opinione nei commenti. Come ben si sa, l’esportazione delle nostre ricette ha avuto un effetto indesiderato e ogni nazione ha modificato i piatti originali in base ai propri gusti e tradizioni culinarie.

Quante di queste modifiche sono state accettate dagli italiani?

Il sondaggio mostra proprio quali abitudini culinarie non-italiane sono ampiamente o meno accettate nel nostro paese. Secondo i dati gli italiano approvano in particolare quattro abitudini: mangiare la pizza a pranzo, mettere il ragù alla bolognese sugli spaghetti -o mangiarli anche con sugo e polpette- e mangiare la pizza con forchetta e coltello.

LEGGI ANCHE => Un cucchiaio di aglio e miele al giorno fa benissimo al corpo: ecco perché

Fin qui tutte cose parecchio normali per noi. Più controversi altri aspetti, come mettere l’olio nell’acqua per la pasta o spezzare gli spaghetti prima di cuocerli. Qui gli italiani si dividono tra quelli che li considerano dei ‘sacrilegi’ e chi invece li fa tutti i giorni in cucina.

Ci sono cose su cui non si può transigere, come bere il cappuccino a pranzo. Ma le peggiori in assoluto sono tre: mettere l’ananas sulla pizza, mettere la pasta in acqua fredda e poi farla bollire e, il no assoluto degli italiani, mettere il ketchup sulla pasta.

Un cappuccino dopo la pizza? Inaccettabile per una buona parte degli italiani

A quanto pare quest’ultima abitudine va molto di moda nell’est Europa, tant’è che un utente ucraino ha commentato: “Pasta col ketchup e wurstel bolliti – è stata letteralmente la mia infanzia in Ucraina, tra gli anni ’90 e il 2000″.

Agli orrori culinari non c’è fine. Dalla Norvegia scrivono: “Suppongo che la specialità in scatola che noi in Norvegia chiamiamo ‘Spaghetti à la Capri’ è il motivo per cui non si sono nemmeno degnati di farci partecipare al sondaggio“.

LEGGI ANCHE => “Non hai mai visto questo colore!”: ecco l’illusione ottica che sta facendo impazzire il web

Nel frattempo dall’Irlanda un utente ha aggiunto: “Non dicono niente sul servire le lasagne con patatine fritte e insalata di cavolo… L’abbiamo scampata!“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here