Nove afrodisiaci per San Valentino: quali funzionano e quali no?

0
303

San Valentino è ormai alle porte ma, ammettiamolo, molti di noi sono talmente stanchi dal ritmo frenetico delle nostre vite da non rendere al meglio durante la grande serata.

Molte persone decidono quindi di affidarsi a qualche afrodisiaco per entrare nel mood. Quali funzionano davvero?

L’esperta per ‘The Sun’ Georgette Culley ha deciso di provarne alcuni e dare un voto da uno a cinque ai cibi / preparati in questione.

Riportiamo di seguito quanto è emerso, con tanto di voto.

Ostriche (voto 1/5)

Sicuramente delle piccole, viscide creature di mare non sono esattamente sexy, ma sono l’afrodisiaco più famoso. Le ostriche sono ricche di zinco, che si crede essere un booster per la libido.

E questa è stat l’esperienza della Culley: “Le mie le ho affogate nel limone e tabasco per non sentirne il sapore ma non hanno fatto granché. Il mio partner ne ha mangiate tre e gli è venuta voglia. Dopo il tabasco, l’unica cosa ‘hot’ era la mia bocca”.

Cioccolato (2/5)

Non solo il cioccolato è buonissimo, ma contiene anche due sostante importanti –triptofano e feniletilamina – che rilasciano ormoni della felicità, creando la giusta atmosfera. Il primo serve a creare serotonina, una sostanza importante per l’eccitamento sessuale. Il secondo è uno stimolante naturale, viene rilasciato dal cervello quando ci innamoriamo.

Le parole della Culley in merito: “Dopo un’intera scatola di cioccolatini mi sentivo decisamente amata, ma anche un po’ nauseata. Alla fine ho avuto più voglia si coccole e un bagno caldo”.

LEGGI ANCHE => Come chiamare i propri figli? Meglio fare attenzione: alcuni nomi sono vietati

Erba di capra cornea (4/5)

Questo integratore alimentare asiatico contiene delle sostanze che dovrebbero aiutare la circolazione sanguigna e migliorare le prestazioni sessuali. Dicono che funzioni sia per le donne che per gli uomini.

“Ha bisogno di un paio di settimane/un mese per fare effetto ma devo dire che ho avvertito un leggero incremento della mio appetito sessuale; potrebbe essere un effetto placebo. Ad ogni modo non mi lamento”.

Bacche di goji (4/5)

Questo superfood dovrebbe dare una bella scossa alla vostra vita sessuale. Si dice che le piccole bacche rosse aumentino la produzione di testosterone in donne e uomini, facendoci sentire super-sexy.

“Un aspetto negativo è il sapore: non mi è proprio piaciuto, è strano, molto amaro e sono difficili da masticare velocemente. Però dopo averne mangiato mezzo pacchetto mi sono sentita più rilassata ed eccitata di prima. Dopo una lunga notte di passione, ho beccato il mio fidanzato a usarle nel suo frullato mattutino”.

Polvere di Maca (2/5)

Questa pianta, proveniente dalla cima delle Ande, si dice sia un afrodisiaco naturale che aiuti anche con la fertilità e l’aumento del seno. Come non amarla?

“Il contro è che sa proprio di medicina, ho dovuto aggiungerci un sacco di zucchero per riuscire a prenderla. Dopo qualche tazza era come se i miei sensi fossero più definiti, ogni tocco del mio partner è stato molto più piacevole. Però non riuscivo a sopportare il sapore amaro e mi è venuta la nausea, quindi abbiamo interrotto tutto”.

Insomma, non sembra proprio l’ideale.

Fichi freschi (4/5)

Secchi o freschi, i fichi sono considerati afrodisiaci perché la forma ricorda quella degli organi sessuali femminili, cosa che – secondo gli scienziati – ci fa eccitare.

“Ne ho provato uno fresco, era morbido e sciropposo. Non era brutto ma l’ho amato. Ne ho mandati giù mezza dozzina. Alla fine ho trovato il mio ragazzo decisamente molto attraente anche in pigiama, e non ci è voluto molto per finire a letto”.

Mandorle (3/5)

I cibi ricchi di vitamine E dovrebbero incoraggiare la produzione di ormoni sessuali, che poi aumentano il desiderio. Le mandorle sono state accostate alla fertilità fin dai tempi antichi.

“Le ho sgranocchiate per tutto il giorno, il mio umore è decisamente migliorato e anche l’eccitazione. Non so se è stato merito delle mandorle o del fatto che il mio bambino ha finalmente deciso di andare a dormire presto, lasciandoci un po’ di tempo tra adulti. In ogni caso non posso lamentarmi”.

Vino rosso (2/5)

Un consumo moderato di vino rosso dovrebbe aumentare il desiderio sessuale nelle donne. La causa è il resveratrolo, un potente antiossidante contenuto nell’uva, che aumenta la circolazione sanguigna alle parti intime, aumentando le probabilità di un soddisfacente orgasmo.

“Non fatene abuso, troppo alcool non vi farà sentire più nulla lì sotto, facendo l’effetto opposto. Due bicchieri sono bastati per iniziare a flirtare con il mio lui. Però non sono riuscita a resistere ad un altro bicchiere, finendo per correre a letto… per dormire”.

Insomma, se si vuole usare il vino per il suo effetto afrodisiaco – bisogna sapere moderarsi nel consumo (anche perché esagerare non fa mai bene).

Fragole (4/5)

Imboccare il partner con le fragole è un classico, ma il loro vero segreto è la vitamina C, che aiuta a produrre ormoni sessuali e della fertilità come androgeni, estrogeni e progesterone, tutti importanti per l’eccitazione sessuale.

“Il mio partner mi ha bendata a letto e mi ha imboccata con fragole ricoperte di cioccolato. La deprivazione sensoriale ha reso più intenso ogni tocco e l’intera esperienza è stata, nel complesso, molto sensuale e romantica. Unica raccomandazione: non usate le vostre migliori lenzuola…”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here