Il+Black+Tape+Project+infiamma+New+York%3A+dalla+Grande+Mela+un+incredibile+nuovo+trend
periodicoitalianoit
/2022/02/14/black-tape-project-new-york-modelle-nastro-adesivo/amp/
Curiosità

Il Black Tape Project infiamma New York: dalla Grande Mela un incredibile nuovo trend

Riflettori puntati sulla New York Fashion Week, la settimana della moda che si tiene nella Grande Mela due volte l’anno, a febbraio e settembre.

Le attenzioni principali sono state catturate dai bikini realizzati con il nastro adesivo, sfoggiati nella giornata di ieri dalle modelle che hanno sfilato in passerella allo Ziegfeld Ballroom.

Lo stile è quello del Black Tape Project, caratterizzato da progetti audaci che lasciano poco spazio all’immaginazione.

LEGGI ANCHE => L’icona della moda si fa fotografare pressoché nuda: a 48 anni fa ancora scalpore. La riconoscete?

La caratteristica che balza maggiormente all’occhio è proprio quella relativa alle strisce di nastro nero, avvolte attorno alle braccia e ai polpacci per creare polsini e cavigliere stravaganti: per togliere la lingerie sexy potrebbero servire “delle forbici”, come fanno notare in molti.

Nel 2008 fu Joel Alvarez a fondare il marchio di moda Black Tape Project, come ricorda il Daily Star Online. Al posto dei normali vestiti, viene utilizzata una serie di nastri diversi per vestire i modelli con materiali specchiati e metallici.

“L’idea del nastro adesivo? Un suggerimento di una modella”

Oggi il brand può vantare 560.000 follower sulla sua pagina Instagram, dove vengono pubblicati scatti con modelle che indossano nastri adesivi dai colori più disparati.

LEGGI ANCHE => Lutto nella moda: è morto lo stilista Manfred Thierry Mugler, aveva 73 anni

“Un giorno del 2008 ero un fotografo alle prime armi che stava lavorando con una modella che mi ha suggerito di usarle del nastro isolante per l’ultimo look – scrive sul suo blog Joel Alvarez – Da quel suggerimento mi è partita l’idea. Nelle settimane successive, ho chiesto ad alcuni modelli con cui avevo lavorato in passato di farmi fare pratica su di loro”.

“È stato il momento della svolta – aggiunge Alvarez – ho capito che sarebbe stato qualcosa di completamente diverso da qualsiasi tendenza di moda esistente”.

 

Roberto Naccarella

Recent Posts

Quale cover scegliere tra quelle in silicone, pelle o plastica?

La cover dello smartphone al giorno d'oggi non è più solo una semplice custodia protettiva.…

2 settimane ago

Auto: il futuro delle polizze si fa sempre più digital

Il mercato delle auto si appresta a concludere l’anno in positivo. Come riportato da UNRAE,…

5 mesi ago

Ponte Vecchio a Firenze, gesto clamoroso di un turista: per lui scatta la super multa

Quando scoprirete che cosa è successo non riuscirete a crederci: clamoroso gesto di un turista…

1 anno ago

Detersivo nel bicchiere dell’acqua | Barista a processo con un’accusa gravissima

Barista di Agrigento accusato di aver messo del detersivo nel bicchiere dell'acqua di un cliente.…

1 anno ago

Festa di compleanno si trasforma in una strage | Erano tutti giovanissimi

Una serata di festa e divertimento si è trasformata ben presto in una tragedia per…

1 anno ago

Baby rapinatori in azione | Lo massacrano: aggressione animalesca

Nei pressi di Roma, due giovanissimi si sono avventurati in un feroce attacco a un…

1 anno ago