“Non ho mai conosciuto un uomo come lui”: muore Frank Pesce, attore in ‘Top Gun’ e ‘Beverly Hills Cop’

0
484

È morto lo scorso 6 febbraio a Burbank in California, l’attore Frank Pesce, famoso per aver preso parte a film come ‘Top Gun’ e ‘Beverly Hills Cop’.

L’attore è morto a seguito di alcune complicanze dovute ad una forma di demenza, all’età di 75 anni.

frank pesce attore
Frank Pesce

Leggi anche -> Muore l’attore maori Pete Smith: recitò anche ne ‘Il Signore degli Anelli’

A comunicare il decesso dell’attore è stata la sua compagna Tammy Scher che ha scritto su ‘Deadline’: “Non ho mai conosciuto un uomo come lui. Frank era sempre divertente, intrigante e affascinante. Non aveva paura di avvicinarsi a nessuno e di fare immediatamente conoscenza”.

Di chiare origini italo-americane, Frank Pesce era nato l’8 dicembre 1946 a New York City (dove verrà sepolto, nel cimitero del Bronx) e si era fatto ben presto un nome nel mondo del cinema per la sua personalità fuori dal comune e per il suo modo di recitare.

Pesce aveva cominciato la sua carriera attoriale negli Anni Settanta prendendo parte a ruoli di comparsa in serie tv come ‘Kojak’ e ‘Police Story’. Inoltre negli anni aveva preso parte anche a dei piccoli ruoli anche in ‘Rocky’ del suo amico Silvester Stallone e ‘Paradise Alley’.

Nel 1984 aveva preso parte a ‘Beverly Hills Cop’ dove aveva interpretato un compratore di sigarette nella scena iniziale del film, questo cameo lo aveva reso famoso. Altri film di una certa fama lo hanno visto presente come ad esempio ‘Top Gun’ con Tom Cruise.

“Fanno film su ragazzi come me”: ecco il suo possibile epitaffio

Prima che l’attore venisse a mancare, il pluri-premiato produttore cinematografico David Permut, aveva raccontato un simpatico aneddoto legato a ‘Perseguitato dalla fortuna’, film (in realtà di scarso successo) in cui si parla appunto della vita di Frank Pesce prima della ribalta come attore.

Permut aveva raccontatato: “Avevo venduto la storia della vita reale di Frank alla United Artist e assunto George Gallo (poi regista del film, ndr) per la sceneggiatura, solo per scoprire che Frank aveva venduto i diritti esclusiva sulla sua vita a Don Simpson della Paramount allo stesso tempo”.

La vicenda si è poi conclusa nel migliore dei modi, con una grassa risata da parte di Don Simpson che ha poi lasciato andare i diritti sulla vita di Frank.

Sempre secondo il sito ‘Deadline’ sul suo epitaffio potrebbe esserci scritte le parole: “Fanno film su ragazzi come me”, una delle frasi pronunciate proprio da Frank Pesce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here