Apple pensa ad una nuova grande novità per l’Iphone: cosa succede a Siri?

0
195

Apple programma di aggiungere una novità significativa al suo repertorio di tecnologie: questa volta sarà l’assistente virtuale Siri a subire un’importante modifica.

La prima Siri ha debuttato con una voce iconicamente femminile, ed è rimasta invariata per anni. Solo con il recente iOS 14 Apple ha deciso di aggiungere altre tre opzioni audio differenti.

Adesso Apple ha aggiunto al repertorio del noto software una quinta voce ‘gender neutral’, ovvero una voce neutrale non identificabile come femminile né maschile. Il nuovo aggiornamento sarà disponibile su tutti i dispositivi Apple come iPhone, iPad, Mac e Apple Watch.

Il nome della nuova voce è Quinn, un nome Irlandese utilizzato sia per individui di sesso maschile che femminile. La nuova opzione è al momento disponibile solo in lingua inglese e per la versione beta di iOS 15.4, ma i programmatori Apple hanno già anticipato che la novità arriverà presto nei paesi non anglosassoni, anche in Italia.

LEGGI ANCHE => La rivoluzione Apple del 2022: iPhone SE ad una cifra che mai vi aspettereste

Stando alle esperienze degli utenti inglesi, la voce sembra appartenere ad una ragazza, altri hanno avuto l’impressione di sentire un adolescente.

La multinazionale ha dichiarato che “Il lancio del nuovo software consentirà agli utenti di avere sempre più scelta, anche nell’assistente vocale con il quale parlare. Milioni di persone oggi si affidano a Siri, di conseguenza abbiamo lavorato duramente per rendere questa funzione il più personale possibile“.

Apple ha deciso di mantenere segreto il genere del doppiatore, in modo da consolidare la neutralità del sesso

Non è la prima volta che l’azienda si schiera a favore dell’integrazione: nel 2020 durante l’apice del movimento ‘Black Lives Matter‘ era stata lanciata, negli Stati Uniti, anche un opzione afroamericana a sostegno della protesta. Non c’è da stupirsi se adesso sia arrivato un sostegno a favore della comunità LGBTQ+.

LEGGI ANCHE => Bluetooth, i significati “segreti”: sapete da dove derivano nome e simbolo?

Come è sempre successo nel mondo della tecnologia da ormai più di un decennio, Apple fa nuovamente da precursore, ma non è da escludere l’utilizzo del modello ‘gender neutral’ da parte di altri grandi aziende dell’informatica.

Sta di fatto che la novità non mancherà nel creare dibattito nel mondo, tra chi già ritiene questo tipo di inclusione valida e chi invece la considererà una inutile superfluità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here