Super Lega, ritorna il progetto? Cosa sappiamo, tra voci sul web e le parole di Ceferin

0
157

Si torna a parlare della nascita della Super Lega di calcio, il progetto ha preso di nuovo forma? Cosa sappiamo al momento.

Verso la fine della scorsa stagione calcistica, Andrea Agnelli e Florentino Perez hanno annunciato la nascita della Super Lega di calcio. Il progetto prevedeva l’ingresso nel nuovo campionato europeo di 14 club appartenenti all’élite del mondo del pallone, con il possibile ingresso annuale di alcune squadre per merito sportivo. Esattamente come succede nella Super League di Rugby, dunque, solo i club con maggiore blasone avevano assicurato il posto nel progetto ed i relativi proventi televisivi e pubblicitari.

L’annuncio ha scosso il mondo del calcio, portando la Uefa ad una dura reazione. Il massimo organismo politico del calcio europeo, infatti, si è opposto fermamente alla creazione del nuovo campionato minacciando sanzioni economiche e l’esclusione dalle competizioni internazionali. Ben presto anche le leghe nazionali hanno palesato il loro dissenso, minacciando i club aderenti di estrometterli dai campionati. Alla questione si è interessata anche la politica, con richiami formali persino dai capi di Stato.

Insomma, nessuno era d’accordo con il progetto ed è stato evidente che gli ideatori del progetto avessero fatto male i calcoli. Nel giro di qualche giorno tutte le formazioni inglesi, l’Atletico Madrid, Milan e Inter hanno abbandonato il progetto e in una settimana solo Juventus, Real Madrid e Barcellona erano rimaste dentro.

Leggi anche ->Totti-Ilary, ormai è gioco di “doppioni”: chi è la presunta nuova fiamma di lei

Super Lega, il progetto sta tornando? Cosa sappiamo

In queste ore Twitter è stato invaso da messaggi di questo tenore: “La Superlega è una buona idea e rivoluzionerà il calcio”. Messaggi che non sono riconducibili a persone esistenti e dunque si pensa possano essere condivisi da bot. Un fenomeno social simile si era verificato poco prima dell’annuncio di Agnelli e Perez lo scorso anno e in quella occasione era stato il quotidiano ‘El Confidencial’ a svelare che il consenso nei confronti del progetto non era frutto di opinione pubblica, ma una manovra per fare sembrare che ci fosse del consenso e non solo opinioni contrarie.

Proprio i messaggi sul web hanno fatto pensare che Agnelli e Perez, i principali artefici del progetto, possano essere pronti a ripresentarlo in una versione meno elitaria e con maggiori chance di successo. Il presidente della Juventus, che non ha mai rinnegato il progetto ed ha contestato l’intromissione della Uefa, parlerà a breve da Londra e si pensa che possa proprio da questo intervento parlare del progetto.

Nel frattempo, commentando le voci della Super League, Ceferin ha dichiarato: “I club sono liberi di creare un loro torneo, ma non si aspettino di giocare anche in quelli organizzati dall’Uefa. Hanno usato una pandemia, ora usano una guerra”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here