Connazionale ucciso mentre va a prendere le figlie a scuola, orrore in Messico | Chi era Raphael Tunesi

0
441

Stava andando a prendere le sue figlie alla scuola La Escriba, a Palenque, nel Chiapas, quando la sua BMW è stata fermata da alcuni uomini armati.

Sono stati gli ultimi momenti di vita dell’imprenditore alberghiero di origine italiana Raphael Alessandro Tunesi, assassinato all’interno della sua auto, in Messico, dai colpi di pistola esplosi proprio dal nucleo armato.

tunesi

Come riportato anche da Open, Tunesi era proprietario dell’hotel Quinta Chanabnal, che si trova a poca distanza dal sito archeologico di Palenque. Oltre a questa attività, l’imprenditore alberghiero era noto anche per la sua professione di epigrafista e per una conoscenza marcata della cultura preispanica che l’aveva portato a scrivere anche alcuni libri, come ad esempio El Arte Maya.

Tunesi era convolato a nozze con una donna messicana: dalla loro unione erano nate tre figlie.

Le forze dell’ordine hanno fatto sapere che le moto utilizzate dagli assassini e anche i proiettili e parte dell’abbigliamento usato per il barbaro omicidio sono stati ritrovati in una zona chiamata La Cañada.

Aumentano le violenze in Messico: cosa succede 

Ma perché questo assassinio? Cosa ha spinto il nucleo armato a compiere un atto così terribile? Stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa Afp, la criminalità organizzata che agisce nella zona di Palenque chiede ai negozianti e agli imprenditori del posto il pagamento del cosiddetto “derecho de piso” (il pizzo, ndr).

Dato che negli ultimi tempi è in aumento il numero di imprenditori della zona che non vogliono più sottostare al pizzo, i criminali stanno compiendo atti efferati proprio all’indirizzo di coloro che non vogliono pagare.

messico

Già lo scorso 21 giugno un uomo armato ha sparato all’impazzata in due città dello stato di Michoacan, prendendo di mira alcuni esercizi commerciali: il bilancio finale è stato di otto morti. Anche lo scorso maggio gli assassini hanno seminato il terrore a Celaya, nel Guanajuato, colpendo due bar e un hotel e provocando la morte di undici persone.

Anche nel caso di Tunesi l’ipotesi del racket sembra quella maggiormente accreditata dalle forze dell’ordine che stanno indagando sul barbaro omicidio. Stando alle prime ricostruzioni, i killer hanno affiancato l’auto sulla quale viaggiava l’imprenditore alberghiero e hanno sparato i colpi all’indirizzo dell’uomo, uccidendolo sul colpo.

Tunesi era molto stimato dalla comunità locale 

Raphael Alessandro Tunesi viveva nello stato del Sud del Messico ormai da molti anni ed era particolarmente stimato dalla comunità locale per il suo lavoro e anche per la passione che metteva nelle sue attività, dove emergeva chiaramente l’amore per il Chiapas.

Nell’aprile 2021, Tunesi aveva anche preso parte al forum “Messico-Italia 500 anni di dialogo culturale” organizzato dal ministero della Cultura, un evento sulle relazioni tra l’Italia e il Messico dalla conquista ad oggi.

Dal 2006 sono circa 340.000 i morti collegati alla criminalità in Messico. Soltanto nel 2021 gli omicidi in Messico sono stati 33.308, oltre 91 al giorno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here