Scomparse nel nulla amiche di 12 e 13 anni: l’ansia di un intero paese

0
217

Sono ore di enorme angoscia per le famiglie di Elisa Comparone e Maria Radu, le due ragazze di 12 e 14 anni che hanno fatto perdere le loro tracce due giorni fa. 

Una delle due giovani, che risiedono a Civitavecchia, è stata ritrovata dalle forze dell’ordine dopo due giorni di ricerche e i tanti allarmi social: dell’altra ancora nessuna notizia. Ma cosa è successo esattamente? Nel pomeriggio di mercoledì 24 agosto, dopo essersi resi conto che era ormai diventato impossibile mettersi in contatto con Elisa e Maria, le due famiglie hanno sporto denuncia presso il Commissariato di Civitavecchia.

elisa maria

Una storia pubblicata su Instagram alle 4 del mattino era l’unico indizio nelle mani degli investigatori, ma sufficiente per lasciar presupporre un allontanamento volontario da parte delle due ragazze.

Elisa e Maria erano fuggite con i loro rispettivi fidanzatini a Fregene, anche se probabilmente il loro obiettivo era quello di dirigersi a Roma. Al momento si tratta solo di ipotesi da confermare, ma pare che le due giovani si siano fermate in qualche località sul litorale prima di riprendere il viaggio verso Roma (probabilmente con una coppia di ragazzi).

Prima la fuga a Roma, poi a Sezze: i tanti punti oscuri

Per fuggire senza dare nell’occhio, Elisa Comparone e Maria Radu hanno atteso di rimanere da sole, senza il controllo delle rispettive famiglie. Solo dopo qualche ora i familiari si sono accorti che le ragazze erano sparite.

A quel punto sono scattate subito le ricerche, con il tam-tam sui social e le descrizioni di Elisa e Maria per rendere più semplice l’individuazione.

Le forze dell’ordine si sono mosse fin da subito, non solo effettuando ricerche su tutto il territorio ma anche controllando i tabulati telefonici e le celle per risalire agli spostamenti delle due amiche.

scomparse

Inoltre, sono stati controllati gli scali ferroviari di Roma e dell’intera provincia, avvalendosi anche delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. Una volta giunte alla stazione di Civitavecchia le due ragazze hanno preso un treno per Roma Termini: una di loro ha spento il suo cellulare, mentre l’altra ha fatto lo stesso non appena il treno è arrivato nella Capitale.

In seguito le due amiche si sarebbero dirette verso Sezze, in provincia di Latina. Proprio a Sezze, in un campo nomadi, è stata ritrovata una delle due minorenni, Elisa Comparone: manca ancora all’appello Maria Radu, l’altra giovane fuggita da Civitavecchia. Le forze dell’ordine sperano che Elisa Comparone possa rendersi utile per rintracciare anche l’altra ragazza scomparsa.

L’appello della mamma di Elisa 

Elisa Comparone si trova ora nella caserma dei carabinieri, ma al momento sono ignote le cause che hanno spinto lei e Maria Radu ad allontanarsi e non è chiaro nemmeno perché si siano spostate a Sezze.

“Figlia mia ritorna da noi tutto si risolve non è successo niente, fatti viva ti aspettiamo tutti a braccia aperte”, aveva scritto la mamma di Elisa sui social. Un appello che fortunatamente ha colto nel segno, dato che la 12enne è stata ritrovata sana e salva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here