La raccolta fondi per l’esercito ucraino fa rabbrividire | “Fate vomitare”

0
345

Anche il Papa ha voluto lanciare un appello chiedendo che si metta subito fine alla guerra in corso in Ucraina e si eviti un’escalation che potrebbe avere conseguenze catastrofiche. 

Il Pontefice si è rivolto a Vladimir Putin, chiedendo al Presidente russo di cessare immediatamente il fuoco, ma al tempo stesso ha parlato anche al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, invitandolo ad aprire a serie proposte di pace. Ma il clima internazionale non è affatto dei migliori, specialmente dopo il sabotaggio del Nord Stream 1 che ha provocato una pesante fuoriuscita di gas e un’enorme nuvola di metano nell’atmosfera.

putin zelensky

Da parte della Russia (che nei giorni scorsi ha annesso le quattro regioni ucraine), in particolare per voce del ministro degli esteri russo Serghei Lavrov, si continua a far presente il rischio che Mosca si trovi “costretta” ad usare le armi nucleari, lanciando un monito all’Occidente e alla NATO.

Di contro, il segretario della NATO Jens Stoltenberg fa sapere che qualsiasi uso di armi nucleari “avrà conseguenze serie per la Russia”. L’ex capo della CIA David Petraeus rincara la dose: in caso di attacco nucleare la NATO sarebbe pronta “ad eliminare le forze russe con armi convenzionali”.

Il post shock dell’emittente ucraina: foto dei soldati russi carbonizzati

“Attraverso le sue azioni, la Russia mette gravemente a rischio la sicurezza globale”, dice invece la Farnesina, mentre l’esercito di Kiev continua ad avanzare e riconquista alcune zone importanti, tra cui la recente ripresa di Lyman.

Pur mantenendo il livello di guardia molto alto, il Pentagono non ritiene comunque che la minaccia di attacco nucleare da parte della Russia rappresenti un pericolo imminente. Tuttavia anche da parte dell’Ucraina non sembrano giungere segnali distensivi, anzi.

Proprio in queste ore su Telegram sta girando una segnalazione che in realtà fa davvero rabbrividire. Stando al post, infatti, l’emittente televisiva ucraina 5 Kanal – che può contare su mezzo milione di iscritti su Twitter – starebbe sponsorizzando una raccolta fondi per l’esercito da far accapponare la pelle.

Nel post si precisa infatti che l’emittente – che una volta era di proprietà dell’ex presidente ucraino Petro Poroshenko – starebbe inviando ai donatori della raccolta fondi le foto dei corpi mutilati dei soldati russi. Nel post si condanna fermamente questo gesto, criticando l’intenzione di far entrare l’Ucraina nella “grande famiglia europea”.

Nel tweet pubblicato da 5 Kanal si legge testualmente (tradotto dall’ucraino): “Regaleremo le foto strazianti scattate da un soldato delle Forze Armate durante la guerra per un contributo di beneficenza. I fondi andranno ad aiutare l’unità militare in cui lavora l’autore delle foto”.

I tweet di risposta sono principalmente di utenti scandalizzati: “Siete pazzi? Questo è il cadavere carbonizzato di una persona, chiunque essa sia. Sto vomitando”, si legge in un commento.

“Sono ucraino e mi vergogno che ci siano tali fottuti idioti nel mio paese”, scrive un altro utente in un tweet di risposta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here