Rivela di essere lesbica, 13enne “bandita” dallo scuolabus. Per l’autista si tratta di “linguaggio volgare”

0
325
izzy lesbica scuolabus

Una ragazza di 13 anni afferma di essere stata “bandita” dal suo scuolabus solo per aver pronunciato la frase “Sono lesbica”. 

Izzy Dieker è stata colpita dal divieto dopo essere stata accusata di “linguaggio volgare” dall’autista dell’autobus. Izzy, che frequenta l’Americus School in Kansas, si è detta “sconvolta” per il trattamento ricevuto.

“Una volta tornata a casa, mio ​​padre mi ha detto di aver ricevuto una telefonata dalla scuola per informarlo del divieto nei miei confronti solo per aver detto ‘Sono lesbica’ – spiega la giovane al Daily Star Online – Sono apertamente lesbica e tutta la mia classe lo sa”.

L’adolescente prende l’autobus tutti i giorni per recarsi a scuola e poi per fare rientro a casa. Un viaggio che dura all’incirca 30 minuti.

“Mi ha sconvolto pensare che i bambini crescono pensando che si tratti di una cosa orribile e non dovrebbero parlarne, quando onestamente dovrebbe essere il contrario”, ha poi aggiunto Izzy.

I docenti hanno indossato spille arcobaleno per solidarietà

Sua madre, Tasha Cooper, è sconvolta dal fatto che l’autista abbia considerato inappropriata la parola “lesbica”.

Fortunatamente, Izzy ha detto di aver ricevuto supporto dai suoi compagni di classe e anche dagli insegnanti, che hanno voluto schierarsi al fianco della 13enne indossando delle spille arcobaleno.

“Il nostro lavoro come educatori è assicurarci che tutti i nostri figli siano accuditi”, ha detto Michael Lanzrath, un docente gay che insegna nella zona in cui vive Izzy.

Un portavoce del distretto scolastico si è rifiutato di commentare il divieto ai danni della ragazza.

LEGGI ANCHE => 15enne rivela la loro relazione gay segreta alla fidanzata del compagno 19enne: lui lo uccide

LEGGI ANCHE => Dita spezzate al figlio gay? La replica del padre del chirurgo: “Tutte bugie, è un megalomane”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here