Lo sciame di locuste circonda le case: paura in Arabia. Ma non siamo ancora ai livelli del 2020

0
516
arabia locuste sciame

Un filmato terrificante mostra uno sciame di locuste che riempie il cielo nella città di Mahayil, nella regione di Asir, in Arabia Saudita.

In un video da incubo, filmato da un passante lo scorso 23 febbraio, le locuste vanno praticamente a formare una minacciosa nuvola nera che si spande sopra le abitazioni.  Quando la telecamera viene ruotata di 360 gradi, diventa subito chiaro come gli edifici vicini siano tutti completamente circondati dalle locuste.

Durante il video, che continua per diversi minuti, lo sciame sembra aumentare nelle dimensioni.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) ha fatto presente che gli sciami di insetti rappresentano una forte minaccia per i mezzi di sussistenza agricola e pastorale, mettendo a rischio l’approvvigionamento di milioni di persone nel Corno d’Africa (Gibuti, Eritrea, Etiopia, Somalia e Somaliland) e nello Yemen.

Gli sciami attuali sembrano più piccoli rispetto al 2020

Le autorità locali non sono riuscite a tenere sotto controllo la piaga delle locuste, esplosa nel 2020 a seguito di condizioni meteorologiche favorevoli, unitamente alle piogge stagionali.

Fortunatamente, come sottolinea anche il Daily Star, lo sciame di locuste ripreso anche nel video non appare ancora così catastrofico come le infestazioni dello scorso anno. Gli attuali sciami sembrano infatti di dimensioni più piccole. Inoltre, gli sforzi per uccidere le locuste con irrorazione aerea e il lavoro applicato sul terreno hanno contribuito a ridurre considerevolmente le dimensioni degli sciami.

Secondo quanto riferito da National Geographic, gli sciami di locuste possono percorrere più di 200 km al giorno, dato che riescono a sfruttare il vento per spingersi su grandi distanze e rimanere in aria per lunghi periodi.

LEGGI ANCHE => “La Terra inizierà a tremare”: dopo la pandemia e le locuste, la piaga dell’infestazione di ratti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here