I dieci assassini più ricercati dall’FBI, 9 sono a piede libero. Anche in Italia è caccia ad alcuni serial killer

0
318
serial killer FBI italia

Il noto tabloid britannico Daily Star ha reso pubblico l’elenco dei 10 peggiori criminali secondo l’FBI, nove dei quali ancora a piede libero.

Tutti gli uomini in questa lista “dovrebbero essere considerati armati e pericolosi”, come sottolinea proprio la nota agenzia governativa di polizia federale degli Stati Uniti d’America.

Tra questi troviamo Eugene Palmer, accusato di aver ucciso sua nuora e ricercato dal 2012. Per la sua cattura l’FBI ha stabilito una ricompensa di 100.000 dollari. Subito dopo c’è Rafael Caro Quintero, considerato il padrino del traffico di droga messicano e ricercato per il suo ruolo nell’omicidio di un agente speciale della DEA, avvenuto nel 1985. La taglia su di lui è da capogiro: 20 milioni di dollari.

Scendendo troviamo Robert Fisher, accusato di aver ucciso sua moglie e i suoi due figli in Arizona nel 2001, prima di sparire nel nulla: per l’FBI è ancora in possesso di armi molto pericolose. Una taglia di 100.000 dollari è stata piazzata anche su Bhadreshkumar Chetanbhai Patel, responsabile dell’omicidio di sua moglie che lavorava con lui nello stesso negozio di ciambelle.

La polizia statunitense è inoltre alla ricerca di Alejandro Castillo, Arnoldo Jimenez, Jason Derek Brown, Alexis Flores e Jose Rodolfo Villarreal-Hernandez. L’unico della “top ten” ad essere stato arrestato è Yaser Abdel Said, responsabile dell’omicidio delle sue due giovani figlie nel 2008 e catturato il 26 agosto 2020.

I serial killer italiani ancora a piede libero: dal Mostro di Udine a Matteo Messina Denaro

Anche in Italia ci sono diversi serial killer ancora a piede libero. In tutto se ne contano una trentina, tra cui i vari “Mostri” che hanno riempito le cronache di molte città nel recente passato.

Uno di questi è il “Mostro” di Udine, responsabile di 14 omicidi tra il 1971 e il 1989 con una modalità che ricorda molto quella di un altro Mostro, quello di Firenze. L’obiettivo di questo serial killer erano quasi sempre le prostitute, che straziava incidendo anche un taglio a forma di “S” tra lo sterno e il pube.

I sospetti caddero su un ex studente di Medicina con patologie psichiatriche, ma l’ipotesi non trovò mai conferma. Una vicenda che ha delle somiglianze con quella del famoso “Killer dello Zodiaco”, che terrorizzò l’area di San Francisco tra il dicembre del 1968 e l’ottobre del 1969: il caso è ancora aperto.

Naturalmente risulta ancora a piede libero Matteo Messina Denaro, uno dei boss più potenti dell’intera organizzazione mafiosa Cosa Nostra e tra i latitanti più pericolosi al mondo. Su di lui pende una condanna all’ergastolo per le stragi del 1992 in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

LEGGI ANCHE => Muore in carcere Samuel Little: la storia del peggior serial killer degli States, con 93 omicidi all’attivo

LEGGI ANCHE => Risolto l’enigma di Zodiac, l’assassino che terrorizzò la California. Ma la sua identità resta sconosciuta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here