L’esilarante scherzo di George Clooney a Richard Kind: “L’ho fatta nella lettiera del suo gatto”

0
171
george clooney richard kind lettiera gatto

Il celebre attore di Hollywood George Clooney ha raccontato uno scherzo esilarante commesso ai danni del suo amico Richard Kind.

Molto prima di raggiungere la fama come attore, Clooney si trovò costretto a cambiare casa in seguito alla separazione con la sua fidanzata di allora. Si trasferì proprio nell’appartamento di Richard Kind, assieme al celebre attore statunitense e al suo gatto.

Come raccontato dallo stesso Clooney al podcast Smartless, in quel periodo veniva molto spesso assalito dalla noia, così decise di fare uno scherzo a Kind. Per farla breve, la futura star di Hollywood prese di mira la lettiera del gatto del suo coinquilino, come riporta anche il Daily Star Online.

“Richard stava lavorando mentre io ero in attesa di un’audizione. Vado in bagno e vedo una lettiera per gatti vicino alla toilette – rivela Clooney – Raccolgo le feci e le getto nel water, senza dire niente a Richard. Quando è tornato è andato in bagno convinto di trovare le feci nella lettiera, ma non vedendo nulla è rimasto spiazzato”.

“Per non farlo preoccupare defecai io nella lettiera”

Uno scherzo che si è ripetuto per giorni, con Richard Kind preoccupatissimo per le condizioni di salute del suo felino, fino a decidere di portarlo dal veterinario. Lo specialista diede qualche lassativo al povero gatto. Clooney, per non far spaventare troppo l’amico, cominciò a defecare lui stesso nella lettiera.

Quando Kind notò le feci nella lettiera (“Mi disse che uno era enorme…”) comunicò tutto il suo entusiasmo al coinquilino. Ma l’attore di Broadway ha capito che c’era qualcosa sotto quando George Clooney non è più riuscito a trattenersi ed è scoppiato a ridere. L’attore di Ocean’s Eleven ha poi raccontato al suo coinquilino lo scherzo fatto al povero gatto, ricevendo ovviamente una valanga di insulti da parte del povero Richard Kind.

LEGGI ANCHE => Aquaman, la storia di uno dei supereroi DC meno noti

LEGGI ANCHE => “Ho commesso un omicidio”, ma era falso: voleva far spalare la neve alla polizia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here