Addio a Frank Worthington, ex bomber del Leicester. Era definito “il George Best della classe operaia”

0
251
frank worthington

E’ venuto a mancare all’età di 72 anni Frank Worthington, ex attaccante di Huddersfield, Bolton e Leicester.

La notizia del decesso dell’ex calciatore è stata confermata dalla sua famiglia. Il giocatore era diventato molto famoso nel calcio inglese per essere un anticonformista, tanto da essere spesso definito “il George Best della classe operaia”.

“Frank ha portato gioia a tante persone nel corso della sua carriera e nella sua vita privata”, ha detto sua moglie, Carol Worthington. “Mancherà molto a tutti coloro che lo amavano così tanto”.

Dopo aver cominciato la carriera con l’Huddersfield nel 1966, Worthington ha militato in ben 20 squadre, arrivando a collezionare 828 presenze complessive da professionista. Nel suo curriculum ci sono anche otto presenze con la Nazionale inglese, come riporta anche il Daily Star.

LEGGI ANCHE => Tocca i fili dell’alta tensione, promessa del calcio muore sul colpo. Lo strazio del team: “Siamo devastati”

Nato ad Halifax, nel Regno Unito, ha collezionato più di 450 presenze con le maglie di Huddersfield, Leicester e Bolton.

210 presenze e 72 gol con la maglia del Leicester 

Con i Foxes è sceso in campo 210 volte, segnando 72 reti. Nel periodo successivo al Bolton non è riuscito a replicare lo stesso “score”, anche se i tifosi dei Wanderers ricordano ancora il suo incredibile gol contro l’Ipswich Town nel 1979.

LEGGI ANCHE => Salah positivo al coronavirus: polemica per le danze senza mascherina al matrimonio del fratello – VIDEO

L’ex compagno di squadra Peter Reid, amico stretto di Worthington, aveva parlato già qualche mese fa della demenza che aveva colpito l’ex attaccante del Leicester.

“Frank ed io eravamo amici dai tempi del Bolton. Quando sono andato a recargli visita, mi ha quasi riconosciuto. ‘Ciao giovanotto’, mi ha detto. Non mi importava, dopotutto io ho 64 anni e lui 72″, ha scherzato Reid, che poi ha aggiunto: “E’ stato difficile, davvero difficile, vederlo in quelle condizioni”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here