Luana D’Orazio, anche Pieraccioni ricorda la 22enne: “Lavorò come comparsa in un mio film”

0
1642
dorazio pieraccioni morta sul lavoro comparsa film

Ha suscitato grande sconcerto e commozione la notizia della morte di Luana D’Orazio, la 22enne di Prato morta in fabbrica dopo essere rimasta impigliata nel rullo di un macchinario. 

La lavoratrice, madre di un figlio di soli 5 anni, aveva avuto anche una piccola esperienza nel cinema, come ha ricordato il celebre attore e regista toscano Leonardo Pieraccioni.

La ragazza, infatti, era stata comparsa in uno dei film di Pieraccioni, “Se son rose”. Il regista fiorentino ammette di ricordarla solo vagamente, dato che la scena in cui compariva Luana era quella di una festa con ragazzi e ragazze.

LEGGI ANCHE => Giovane mamma muore in fabbrica a 22 anni, la rabbia dei sindacati: “Un’altra vittima sulla coscienza”

“Ma il ricordo di quella scena di una festa spensierata di ventenni aggiunge ancora più dolore – afferma Pieraccioni – Perché la vita a vent’anni dovrebbe essere e continuare così, come una festa. È una notizia terribile, vista la sua età e la modalità dell’incidente. Lascia un bambino di cinque anni, non ci sono parole. Per quanto possa servire, mando un abbraccio fortissimo alla sua famiglia”.

La 22enne trascinata da un rullo e intrappolata nell’orditoio

Anche l’attore e regista ha voluto quindi stringersi alla famiglia e agli amici di Luana, l’ennesima vittima sul lavoro. La tragedia si è consumata ieri, lunedì 3 maggio, in un’azienda tessile a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato.

LEGGI ANCHE => Carlo Conti supera il Covid e condurrà la finale di ‘Tale e Quale Show’: il video su Instagram e la battuta di Pieraccioni

Luana D’Orazio, che risiedeva a Pistoia con i genitori e il fratello, aveva trovato lavoro in quell’azienda da circa un anno. Le prime ricostruzioni dell’accaduto, come riportato anche dal sito Today, evidenziano come la 22enne sia stata trascinata da un rullo e sia rimasta intrappolata in un orditoio, una macchina che serve a preparare la struttura verticale della tela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here