Coronavirus, l’epidemia in forte calo: meno 28% di contagi, scendono molto i ricoveri

0
367
coronavirus calo contagi ricoveri morti

Anche la settimana appena conclusa ha visto una riduzione significativa dei casi da coronavirus. 

Come riportato anche dal quotidiano “La Repubblica”, tra lunedì 10 maggio e domenica 16 maggio sono stati rilevati in tutto 47.924 contagi, con un abbassamento del 28% rispetto a quanto registrato nella settimana precedente, quando i casi ammontarono a 66.476.

Proprio la scorsa settimana si era già riscontrato un calo del 19% rispetto a quella precedente, a dimostrazione di come l’epidemia in Italia sia in forte regresso. Numeri così bassi, nel nostro Paese, non si vedevano dalla prima decade di ottobre, vale a dire oltre 7 mesi fa.

LEGGI ANCHE => Api scoprono il Coronavirus annusandolo: scienziati olandesi le hanno addestrate a scoprire il Covid

Una discesa che si percepisce chiaramente anche nel numero dei ricoveri e dei morti. Basti pensare che il 18 aprile, un mese fa, i posti letto occupati negli ospedali da malati di Covid-19 erano 26.959, mentre oggi sono 13.913. I deceduti dell’ultima settimana sono 1.323, un numero ancora troppo alto ma certamente in forte calo rispetto a tre settimane fa, quando il dato era di 2.311 morti in soli 7 giorni.

Friuli, Sardegna e Molise hanno dati da zona bianca

Il tanto temuto rialzo dei contagi in seguito alle aperture del 26 aprile, scuola compresa, non si è verificato, nonostante siano già passate tre settimane. Evidentemente la strategia della gradualità portata avanti dal governo Draghi, unitamente ad una concreta accelerata nelle vaccinazioni, si sta rivelando vincente.

LEGGI ANCHE => Unghie lineate? Potrebbe essere il segnale che avete avuto il Coronavirus

Anche per questo diverse Regioni sperano ormai di poter passare in zona bianca. Friuli, Sardegna e Molise possono già contare su dati che permetterebbero il passaggio alla zona “migliore” (incidenza inferiore a 50). Altre tre Regioni possono legittimamente ambire a questo traguardo, ovvero Liguria (50), Veneto (55) e Abruzzo (56).

Tuttavia, la legge attuale stabilisce che è necessario attendere tre settimane con dati da zona bianca per consentire il passaggio allo scenario che prevede meno restrizioni. Dato che il governo sta rivedendo alcuni indicatori, non è detto che questo aspetto non possa venire meno nei prossimi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here