Si sgretola la città eterna: una voragine a Roma inghiotte due auto

0
1190
voragine torpigna

In attesa delle amministrative, la situazione di Roma continua a complicarsi: oggi si è aperta una voragine, 6 metri di profondità e 12 di lunghezza, nel quartiere di Torpignattara, facendo sprofondare due auto. Le cause del disastro sarebbe stata una fuoriuscita di acqua dalla carreggiata.

LEGGI ANCHE => Amministrative Roma: Maurizio Gasparri è il candidato della concordia del Centrodestra

Alle 11.30 di oggi, martedì 25 maggio, in via Zenodossio a Roma, nella zona di Torpignattara, l’asfalto ha ceduto, provocando un grande voragine, lunga 12 metri e profonda 6. La frattura del manto stradale fortunatamente non ha provocato né morti né feriti, ha però inglobato due vetture di media dimensione, in più avrebbe subito gravi danni pure il garage interrato di una palazzina circostante. Secondo le prime stime, il cediemnto sarebbe stato causato una fuoriuscita di acqua dalla carreggiata. Via Zenodossio è adesso chiusa al traffico e al transito. Sul posto il personale di Acea ed Italgas.

LEGGI ANCHE => Il dramma del deputato Andrea Romano: “Raggi vergognati, sono due mesi che attendo di seppellire mio figlio”

Roma eterna (finché dura)

Che la condizione in cui versa la capitale è indegna per il suo passato è un fatto evidente. Urge, necessariamente, un’amministrazione pronta a sobbarcarsi la responsabilità di sanare i molteplici problemi della città.

Il vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, Roberto Morassut ha diramato una nota informativa: “Si moltiplicano gli episodi che attestano la grave fragilità del territorio romano, derivante dalle sue caratteristiche, ma anche dalla vetustità dei sotto servizi e delle reti idriche.  L’Autorità di distretto del Tevere ha messo in luce la fragilità idrogeologica di Roma e il rischio frane di rilievi come Palatino, Parioli, Balduina. Ispra ha redatto un quadro dettagliato delle cavità di Roma”.

La voragine odierna non è un unicum: lo scorso aprile Roma aveva franato sui Colli Portuensi. Gli studi ci sono, ora occorrono i fatti. Ancora Roberto Morassaut: “Ci sono dunque gli strumenti per agire con una programmazione poliennale che con le risorse 2021-27 per il Piano Operativo ambiente rimetta in sicurezza la Capitale. In questi ultimi 13 anni questa prevenzione è mancata”.

Concorde anche Fratelli d’Italia, nella figura del consigliere Francesco Figliomeni:  “Pensavamo di aver toccato il fondo con la voragine dello scorso aprile sui Colli Portuensi in cui sprofondò un camion, ma al peggio non c’è mai fine. Oggi assistiamo ad un avvallamento che ha inghiottito una Smart mentre una Mercedes è rimasta in bilico”.

Voragine a Torpignattara, le immagini nel day after

Intanto su YouTube sono state pubblicate della voragine avvenuta in via Zenodossio, in zona Torpignattara.

La situazione è identica a quella di ieri, in attesa che le squadre del Comune intervengano per sistemare la situazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here