Ricordate Jackass? Ora sono in guerra: Bam Margera ha minacciato di morte Jeff Tremaine

0
895
bam margera tremaine jackass minacce morte

Jeff Tremaine, regista dello storico programma “Jackass” che andava in onda su MTV circa 20 anni fa, ha presentato un ordine restrittivo contro Bam Margera una settimana fa.

Il ricorso all’ordinanza restrittiva è stato accolto dal tribunale, che ha imposto a Margera di stare a “minimo 100 metri di distanza da Jeff, sua moglie e i suoi figli”.

A spingere Tremaine verso questa mossa sono state le ripetute minacce di morte ricevute proprio dal famoso skater e stuntman.

LEGGI ANCHE => Grande Fratello VIP: televoto truccato? Insulti e minacce di morte ai concorrenti dal Sudamerica

Stando i messaggi di testo resi pubblici da TMZ, Margera ha minacciato il regista e i suoi figli con parole inequivocabili: “Guarda i tuoi figli, prendi il tuo libretto degli assegni e scrivi. Se sei avido e tirchio, guarda i tuoi figli ancora una volta”.

Prima dell’ordine restrittivo, Margera si era rivolta a Instagram per affermare che i membri di Jackass lo avevano maltrattato mentre combatteva con il suo disturbo bipolare. “La mia famiglia, Jackass, mi ha tradito, rifiutato, abbandonato”, aveva detto lo skater, precisando di avercela solo con alcuni e non con tutti i membri.

Steve-O difende Tremaine e attacca Bam Margera 

“In particolare Jeff Tremaine e Johnny Knoxville. Mi hanno trattato come un burattino per ottenere i 5 milioni di dollari che di solito guadagno quando faccio un film con loro”, ha poi aggiunto.

LEGGI ANCHE => Minacce di morte per Giulia Salemi: lo sconcerto di Pierpaolo e dei fan

L’altro famoso stuntman Steve-O ha commentato il post per difendere sia Knoxville che Tremaine. “Le due persone che ritieni ti abbiano offeso (Knoxville e Tremaine) sono le stesse due persone che hanno organizzato l’intervento che mi ha salvato la vita”, le parole di Steve-O.

“Tutti si sono fatti in quattro per farti entrare nel film – ha aggiunto – Tutti noi ti vogliamo bene, ma nessuno che ti ami davvero può permetterti o incoraggiarti a rimanere malato”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here