E’ morto Paolo Armando, la “Tigre” di Masterchef aveva 49 anni

0
3501

Si è spento improvvisamente nella sua casa di Cuneo Paolo Armando: l’ex concorrente di Masterchef lascia la moglie e tre figli.

Ieri sera la comunità di Cuneo è rimasta scioccata nell’apprendere la notizia della morte di Paolo Armando. L’uomo, 49 anni, era stimato e rispettato da tutti, sia per la sua partecipazione a Masterchef nell’ormai lontano 2013 che per le competenze delle quali si serviva quotidianamente per lavorare all’Amministrazione Provinciale (lavorava ai servizi informativi). Erano ormai 18 anni che Paolo lavorava all’Amministrazione, ma il suo sogno era sempre stato quello di dedicarsi totalmente alla cucina.

Proprio per vedere fino in fondo quali erano le sue capacità e capire se di quella passione si poteva fare un mestiere, Paolo Armando aveva scelto di partecipare al famoso talent show sulla cucina. In quell’edizione il concorrente si era fatto notare per la sua simpatia e per la tenacia e la grinta che metteva in ogni prova. Proprio la sua forza d’animo gli ha permesso di guadagnare in quelle settimane il soprannome di “Tigre”.

Morte Paolo Armando: inutili i tentativi dei soccorritori

Conclusa con un onorevolissimo quarto posto l’esperienza nel programma culinario, Paolo è tornato alla vita di tutti i giorni, senza abbandonare la passione per la cucina. Di questo suo amore beneficiava la famiglia, ma non solo: era testimonial delle manifestazioni culinarie e veniva spesso chiamato come chef per i corsi di cucina. Nel tempo libero amava aiutare gli altri e di tanto in tanto lavorava come animatore e catechista in parrocchia.

Leggi anche ->“Le voci sulla mia sessualità?”: un Enrico Papi in gran forma risponde

Ieri sera si trovava nella sua casa di Madonna dell’Olmo (Cuneo) quando è stato colto da un malore improvviso. E’ stato trovato morto in casa ed il successivo intervento dei paramedici si è rivelato vano. La Tigre di Masterchef lascia la moglie i figli Michela (15 anni), Sara (14 anni) e Francesco (8 anni). Ancora la famiglia non ha comunicato la data ed il luogo in cui si terranno i funerali, che saranno con ogni probabilità celebrati in forma privata.

Leggi anche ->E’ morto a 92 anni Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus (dentro il e fuori dal campo)

Sul suo decesso ha rilasciato qualche parola il presidente della Provincia e sindaco di Cuneo, Federico Borgna: “Una grande perdita per il nostro ente, ma anche per tutta la comunità provinciale che aveva imparato a conoscerlo e ad apprezzarne le grandi doti umane e professionali. Siamo vicini alla famiglia in questo momento di così grande dolore”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here