“Ci mancherai tanto, amigo”: se ne va il componente di uno storico gruppo rock

0
311
dusty hill zz top

Sono stati giorni di lutto per il mondo della musica, che deve salutare un altro grande artista. 

Dopo la notizia della morte dello storico batterista degli Slipknot, Joey Jordison, nella giornata di ieri è stato comunicato anche il decesso di Dusty Hill, bassista degli ZZ Top, una delle rock band più famose al mondo.

Come riporta Caffeina Magazine, Dusty Hill – ricordato soprattutto per la sua lunga barba – è morto nel sonno all’età di 72 anni: lo confermano gli altri due membri del trio blues texano, il chitarrista Billy Gibbons e il batterista Frank Beard.

LEGGI ANCHE => Musica in lutto: morto nel sonno Joey Jordison, ex batterista (e fondatore) degli Slipknot

“Sentiremo la tua mancanza, amigo”, hanno scritto nel post social Gibbons e Beard, senza fornire ulteriori dettagli sull’accaduto. Solo una settimana fa, il 21 luglio, erano stati proprio gli ZZ Top ad annunciare che Dusty Hill sarebbe rientrato in Texas per un problema all’anca e sarebbe stato sostituito dal tecnico delle chitarre Elwood Francis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ZZ Top (@zztop)

Dusty Hill si era già ferito all’anca nel 2014: una situazione che costrinse il trio blues texano a rinviare il tour di un anno. Lo stesso accadde due anni dopo, quando sempre Hill si ruppe una spalla. Stavolta era stato lo stesso bassista a richiedere che il tour continuasse anche senza di lui (per la prima volta in 50 anni).

ZZ Top, oltre 40 anni di carriera: da Tres Hombres a La Futura 

Gli ZZ Top si uniscono nel 1969 a Houston, in Texas, ma il primo disco di successo è “Tres Hombres”, pubblicato nel 1973, che contiene il brano “La Grange”. Nel corso degli anni gli ZZ Top tornarono più volte in cima alle classifiche, specialmente con l’album Eliminator (1983).

LEGGI ANCHE => Grande lutto nel mondo della musica, il Covid uccide storico componente dei Dik Dik

Gli ultimi lavori sono Mescalero, uscito nel 2003, e La Futura, pubblicato nel 2012. Tra le tante curiosità sulla band, spicca la loro partecipazione nel film “Ritorno al Futuro III”, quando il trio blues texano interpretò il complesso country che suona alla festa del paese nel 1885. Nella colonna sonora del terzo film della celebre saga c’è anche un loro pezzo, Doubleback.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here