Tre notti in una foresta tra lupi e orsi: l’incredibile storia di una bimba di 1 anno

0
239
orso nella foresta

Lyuda Kuzina è una neonata davvero fortunata, essendo sopravvissuta per ben 3 giorni persa nella foresta, lì dove gli orsi e i lupi la fanno da padroni. A solo un anno e mezzo era scomparsa dal suo giardino ad Obninsk in Russia, fortunatamente i volontari, quasi 500, l’hanno trovata al terzo giorno.

Un insperato ritrovamento

500 volontari alla ricerca di una bebè di circa un anno e mezzo, misteriosamente scomparsa mentre giocava nel giardino di casa sua. Incredibile però come la bambina sia sopravvissuta 3 notti nella foresta, in mezzo a fiere selvagge, e che si sia fatta trovare con un gorgoglio, piuttosto che con un pianto disperato.

LEGGI ANCHE => La storia del vero Tarzan, 41 anni nella giungla senza sapere delle donne

Lyuda, figlia di 22 mesi di una fisica nucleare, è stata infine trovata nella fitta foresta a circa due miglia e mezzo da casa sua: Uno dei gruppi si è fermato per riposare dopo aver cercato a lungo, e improvvisamente ha sentito un debole cigolio“, ha detto un portavoce del gruppo di soccorso SALVAR.

bimba scomparsa

Una scena tenerissima e che ha generato un gran sollievo e tante emozioni. La bambina si è subito allungata verso i suoi soccorritori che hanno iniziato a piangere vedendola sana e salva: “Tutti piangevano: volontari esperti e per la prima volta, residenti locali, tutti singhiozzavano”.

LEGGI ANCHE => Uomo attaccato da un enorme orso: le conseguenze sono tremende

Le condizioni della bambina

La fortuna ha voluto che le temperature, anche di sera, si siano mantenute insolitamente calde per la Russia, intorno ai 20°, facendo sì che la bambina non patisse freddo.

In fin dei conti la bambina era spaventata, ma sana e salva: “Era debole, morsa dappertutto dagli insetti, ma soprattutto era viva”.

Lyudia con la mamma

Le immagini mostrano la bimba mentre si riunisce con la madre, abbastanza in forze da bere una bottiglia d’acqua autonomamente. Nelle foto, ha indosso una coperta, donata dai soccorritori.

Le dinamiche dell’incidente non sono chiare. Si sa, dai racconti della madre che lei era andata a parlare con un vicino, il figlio maggiore l’ha seguita, lasciando la piccola Lyuda sola in giardino. Nel tentativo di raggiungere i famigliari, la piccina si deve essere persa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here