“Non sarà mai re”: una previsione scuote il mondo reale

0
153
george william kate re

Il principe George “non sarà mai re” perché la monarchia “si estinguerà” prima che arrivi il suo momento di salire al trono.

E’ quanto affermato in un’intervista al Times dalla scrittrice e critica letteraria Hilary Mantel, che si è detta convinta che la monarchia cesserà di esistere “entro due generazioni”. 

Come ricorda anche il Daily Star, la 69enne è molto conosciuta nel Regno Unito, specialmente per il suo romanzo Wolf Hall – vincitore del Booker Prize e del National Book Critics Circle Award – che ha tracciato l’ascesa al potere (e la successiva caduta) di Thomas Cromwell, figlio di un fabbro di Putney, diventato I conte di Essex alla corte di Enrico VIII.

LEGGI ANCHE => Scandalo per la Casa Reale inglese: un caso di corruzione imbarazza il Principe Carlo

Quando le è stato chiesto quanto sarebbe destinata a durare ancora la monarchia, la sua replica ha spiazzato tutti: per la scrittrice la Corona britannica è destinata a sopravvivere solo qualche altro decennio.

Se la sua opinione si rivelasse corretta, il principe George, otto anni, pronipote di Elisabetta e terzo in linea di successione al trono dopo il nonno Carlo, 72 anni, e il padre, il principe William, 39 anni, non diventerebbe re.

Ma i britannici continuano a sostenere la monarchia

Non è la prima volta che le dichiarazioni di Hilary Mantel scatenano un certo dibattito nel Regno Unito. Qualche settimana fa, in un’intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, la romanziera ha definito l’Inghilterra come un luogo “sbiadito, spento”, che andrebbe avanti solo sulle memorie del passato.

LEGGI ANCHE => “È stato lui a dargli la forza”: retroscena sull’addio di Harry e Meghan alla casa reale

Tuttavia, gli ultimi sondaggi suggeriscono che una chiara maggioranza di britannici continua a sostenere la monarchia: anche il rispetto e l’ammirazione per la Regina sono ancora elevati.

Al tempo stesso, un sondaggio dello scorso maggio ha messo in evidenza come i giovani britannici preferirebbero “un capo di Stato eletto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here