Dayane Mello, il caso si infittisce: c’è anche una scomparsa

0
99
Dayane Mello molestie

Il caso di Dayane Mello finisce sotto l’attenzione de le Iene che, tramite l’inviata Roberta Rei, hanno intervistato il legale della modella brasiliana. E nel frattempo il presunto molestatore Nego Do Borel è scomparso…

Si infittisce la trama del caso Dayane Mello. Nelle ultime settimane la modella è finita al centro di una vicenda a dir poco sgradevole, fatta di molte ombre e poche luci.

Nel corso della sua partecipazione al reality brasiliano ‘La Fazenda’ la Mello è stata molestata dal cantante Nego Do Borel, anch’egli uno dei partecipanti al reality.

L’uomo, come si vede dai filmati, avrebbe toccato la modella senza il suo consenso, in quel momento in un palese stato di incoscienza derivato dall’assunzione di un importante quantitativo di bevande alcoliche.

Il rifiuto da parte di lei avrebbe scatenato l’ira di lui che, in risposta, le ha lanciato contro un secchio sfiorandola.

Il caso è inizialmente passato in sordina in Brasile ma, non appena sono venuti fuori i video, gli utenti brasiliani e italiani hanno sollevato una forte polemica sui social. 

Dall’Italia il caso è stato attenzionato dal giornalista Gabriele Parpiglia, il quale ha svelato alcune dinamiche dietro la vita lavorativa della modella, come abbiamo spiegato attentamente in questi articoli:

LEGGI ANCHE => Dayane Mello e le molestie sessuali nel reality, c’è qualcosa sotto?

LEGGI ANCHE => Dayane Mello, è caos dopo le molestie: “Tiratela fuori, la stanno sfruttando”

A seguito delle polemiche il caso è venuto fuori in tutto il mondo, portando all’eliminazione dal reality di Nego Do Borel, per poi finire sotto i riflettori anche dal programma televisivo Le Iene.

Nella giornata di ieri, infatti, il programma di Italia 1 ha tentato di far luce su questa fosca vicenda.

Il caso di Dayane Mello a Le Iene: cosa è venuto fuori

L’inviata de Le Iene, Roberta Rei, si è recata in Brasile per indagare sulla vicenda.

Dopo aver mostrato i video di quella notte, che la modella non ha mai visionato, l’inviata del programma di Italia 1 ha tentato di avvicinarsi nella location del programma, ma è stata allontanata da alcuni uomini armati e incappucciati che le hanno intimato di avvicinarsi.

La Rei ha poi parlato con l’avvocato della Mello, chiedendo chiarimenti sul perché non stiano portando via la modella da quella situazione invivibile per lei.

L’avvocato ha risposto così in merito: “Quello che è successo a Dayane Mello a La Fazenda è folle. Se noi possiamo tirarla fuori da lì? Non è possibile: nel contratto c’è una penale che dovrebbe pagare se esce dal programma. Ed è molto costosa. E’ come se fosse in prigione. Dayane non ha visto nessun video, non ha una percezione reale di quanto accaduto, noi però abbiamo il dovere di raccontarle cosa abbiamo visto, perché lei non ricorda. Una donna prova paura a parlare di quanto ha passato, possono volerci anni prima che comprenda ed elaborare quello che è accaduto”.

Sono poi emersi alcuni dettagli in merito al produttore dell’emittente del reality, Edir Macedo, un predicatore evangelico che l’avvocato ha definito come un uomo: “Con la mentalità patriarcale che appartiene a tutta l’emittente”. 

Un’informazione, questa, che spiegherebbe perché Do Borel, già indagato per violenza domestica nei confronti della sua ex fidanzata, sia stato tranquillamente chiamato a partecipare al reality.

L’inviata ha poi tentato un approccio con Nego Do Borel, intercettandolo intento a far festa su una barca. Il rapper, tuttavia, ha negato ogni possibilità di contatto.

Nego Do Borel scomparso: indaga la polizia

A un certo punto, però, c’è stato il colpo di scena. E’ arrivata infatti la notizia che il noto cantante sia scomparso non lasciando tracce. 

La denuncia è arrivata da parte della madre di lui, Roseli Viana. Quest’ultima lunedì scorso si è recata presso il commissariato di polizia di Rio de Janeiro dicendosi preoccupata per lo stato di salute del figlio.

Secondo quanto emerso dai racconti della donna il cantante verserebbe in uno stato depressivo, ma non solo. Prima della scomparsa avrebbe chiamato degli amici dando loro una sorta di “ultimo saluto” prima di scomparire.

Nego potrebbe essere stato avvistato, secondo alcuni fonti brasiliane la cui veridicità è da appurare,  a Itacuruçá, sul litorale di Rio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here