Manuel Bortuzzo può tornare a camminare? Le sue parole in merito

0
182
manuel bortuzzo

Il padre di Manuel Bortuzzo comunica una notizia che farà di certo esultare i tanti fan del giovane nuotatore. 

In questi ultimi giorni stava aumentando la possibilità di un’uscita anticipata di Manuel dalla Casa del Grande Fratello VIP per motivi di salute. Per fortuna sembra che l’allarme sia rientrato, come ha spiegato il suo babbo Franco: “Ha una forte cistite che non sta riuscendo a curare. Ma nulla di grave, abbiamo risolto tutto”.

LEGGI ANCHE => Manuel Bortuzzo e i problemi nella casa: di cosa soffre l’ex nuotatore?

Il papà di Manuel ha poi smentito categoricamente l’ipotesi che possa lasciare il reality show: “Lui non è uno che si lamenta, forse sarebbe dovuto andare prima in confessionale per dire che non stava bene. L’ha fatto solo ora”.

Possono quindi tirare un sospiro di sollievo tutti coloro che stanno seguendo con attenzione Manuel Bortuzzo all’interno della Casa più spiata d’Italia. Il nuotatore è costretto da due anni sulla sedia a rotelle dopo essere rimasto coinvolto in una sparatoria, ma non ha ancora perso la speranza di poter tornare a camminare, anche se solo in parte.

“Il corpo umano è portato al recupero, non a morire”

E’ stato proprio Manuel a spiegare la sua situazione a Daniele Silvestri, confessandogli che “qualcosa si può riprendere”.

“Essendo il midollo una cosa molto complessa, non è facile. Tu devi immaginarti una roba con miliardi di filamenti e connessioni, io molti li ho tranciati, ma alcuni sono ancora collegati. Molti sono ancora integri quindi”.

LEGGI ANCHE => GF Vip 6, tra Manuel Bortuzzo e Lulù è una storia vera? Intanto loro in piscina..

Manuel fa poi presente a Silvestri che le cure per tutti i collegamenti “sono quasi impossibili da pensare”.

Ma la speranza è l’ultima a morire. “Il corpo umano è portato al recupero, non a morire. Si può creare qualcosa che aggiri il problema periferico – spiega Manuel – Quindi servono soltanto alcune cose basilari. Il collegamento per dare il grado giusto di flessione del ginocchio per far reggere le gambe. Poi serve un po’ di movimento alla coscia e al quadricipite. Potrò recuperare quello che si è salvato”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here