Battlefield 2042, quando esce, multiplayer e cosa sappiamo sul titolo

0
111

Si rinnova lo scontro tra Battlefield e Call of Duty, quando esce e cosa c’è da sapere sul nuovo shooter in prima persona di EA.

Se il mese di ottobre è stato quello in cui Fifa e Pes (efootball) hanno rinnovato il loro eterno duello per la conquista del trono di migliore simulazione calcistica dell’anno, quello di novembre è quello in cui i due principali shooter in prima persona puri si sfidano per conquistare il titolo di migliore Fps single e multiplayer, Call of Duty e Battlefield.

Esattamente come per le simulazioni calcistiche, anche per questi due videogame ci sono delle fazioni di appassionati che ritengono l’uno o l’altro titolo il migliore in assoluto. Nella maggior parte dei casi si tratta semplicemente di gusti personali, tuttavia da un anno all’altro è capitato che uno dei due fosse maggiormente performante o ludicamente interessante dell’altro.

Le ultime iterazioni di Battlefield sono state molto apprezzate: Battlefield 1 (dedicato alla Prima guerra mondiale) ed il V (dedicato alla Seconda) hanno incontrato i favori del pubblico e costretto i rivali a tornare sui campi di battaglia della Grande Guerra dopo anni di assenza (WWII ed ora Vanguard sono ambientati proprio nella Seconda guerra mondiale). Storia ed ambientazione a parte, in questo caso a fare la differenza è il multiplayer.

A livello di numeri nudi e crudi, il titolo Activision ha avuto sempre la meglio su quello di Dice pubblicato da Elettronic Arts. La fan base dei Call of Duty, infatti, è di gran lunga più estesa di quella della controparte e questo si traduce in maggiori vendite e più giocatori online. Ciò nonostante gli appassionati di shooter solitamente li provano entrambi, per poi scegliere quello che gli conferisce maggiore soddisfazione.

Leggi anche ->Call of Duty Vanguard: quando esce e cosa sappiamo sul nuovo capitolo

Battlefield 2042, quando esce e cosa sappiamo sul titolo di EA

I dettagli su Battlefield 2042 permettono di allungare la serie di similitudini con i titoli calcistici di cui sopra. Se Call of Duty ha optato per una versione tradizionale che presenta un single player con tanto di storia (dunque può essere acquistato anche da chi non vuole giocare online), il titolo EA ha virato sull’only online (anche se sarà possibile allenarsi offline contro i bot), senza una modalità single player in cui seguire una storia. Il titolo sarà sulla stregua di un Apex Legend o Fortnite, ovvero un mondo di gioco online suddiviso in varie stagioni.

Leggi anche ->God of War sbarca su pc: quando esce e cosa sappiamo sul titolo Sony

Per questa prima stagione, il cui debutto è previsto per il 19 novembre, ci saranno varie mappe e tre diverse modalità multiplayer con cui confrontarsi, anche se sui dettagli ancora oggi vige il silenzio. Ciò che abbiamo potuto vedere è che il titolo EA punta sulla varietà delle armi e dei mezzi che si possono utilizzare. Una libertà totale che si unirà ad una distruttibilità ambientale senza precedenti. Nel trailer era infatti possibile vedere dei fenomeni atmosferici come tornado e terremoti che sconvolgevano la mappa di gioco.

Il videogame uscirà sia sulle console di nuova generazione – PS5 e XBOX Series X/S– che su quelle di passata generazione – PS4 e XBOX ONE – e ovviamente su PC, dove probabilmente i giocatori potranno trovare la versione più performante. Di recente è infatti uscito un trailer in cui proprio Battlefield viene utilizzato come dimostrazione di potenza delle nuove schede grafiche Nvidia. Purtroppo nessuna versione è prevista per Switch, l’hardware Nintendo è troppo poco potente per supportare un gioco di questa pesantezza grafica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here