Lady Diana era a disagio quando cenava con la Regina: lo chef racconta cosa faceva per evitarla

0
210
diana elisabetta cena

La principessa Diana preferiva non chiedere il secondo quando cenava con la Regina. 

Lo rivela all’Express l’ex chef reale Darren McGrady, che ha lavorato a Buckingham Palace per 11 anni prima di trasferirsi nella casa di Diana a Kensington Palace, dal 1993 al 1997.

McGrady ha aperto un canale YouTube, che vanta oltre 200.000 abbonati, dove racconta alcuni aspetti dei membri della Famiglia Reale.

In uno degli ultimi filmati, pubblicato martedì, l’ex chef reale rivela che Lady D aveva troppa paura di chiedere il secondo quando cenava con la regina, poiché sedersi allo stesso tavolo della sovrana d’Inghilterra “la stressava troppo”.

LEGGI ANCHE => Lady Diana e un clamoroso retroscena: un altro aspetto la accomuna a Meghan Markle

“Sapevo che la principessa sarebbe scesa in cucina per mangiare qualche secondo”, ha detto McGrady. “Era troppo spaventata per chiedere dei secondi davanti alla Regina”.

Aggiunge che Diana era solita mangiare qualche avanzo sul tavolo della cucina, discutendo con lo chef di alcune opere letterarie come “Il Fantasma dell’Opera” e “I Miserabili”.

L’ex chef reale racconta il dolce preferito di Diana

Sempre stando a quanto affermato da Darren McGrady, il dolce preferito di Diana era la crêpe soufflée, una variante elegante del classico pancake.

Dato che aveva una predilezione per la Principessa del Galles, lo chef aveva una tecnica speciale per assicurarsi che Diana potesse godersi le sue crêpes ogni volta che avrebbe mangiato al tavolo della Regina.

LEGGI ANCHE => “Una vera mossa da delinquente mafiosa”: nuove rivelazioni shock su Camilla e quell’attacco a Diana…

L’ex chef reale presentava alla Regina due opzioni: una era appunto la crêpe soufflée, l’altra rappresentava un’alternativa poco gradita ad Elisabetta II. In questo modo la scelta sarebbe sempre ricaduta sul dolce preferito di Diana.

“Ha funzionato tutte le volte”, afferma McGrady, che spiega come quel dolce fosse in realtà molto apprezzato anche dagli altri cuochi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here