Il dramma delle conigliette: il mondo di Playboy era tutt’altro che un mondo fatato

0
1167

Una modella pin-up ha svelato molti dettagli che rivelano come la vita non fosse così “rosea” all’interno del mondo di Playboy. 

Holly Madison ha parlato della convivenza con Hugh Hefner, fondatore della celebre rivista erotica Playboy e numero uno del Playboy Enterprises, soffermandosi sulle rigide regole imposte alle cosiddette “conigliette”.

LEGGI ANCHE => Autore di famosissima hit si ritira a vita privata (con una coniglietta di Playboy 50 anni più giovane)

Nella docuserie Secrets of Playboy, di prossima uscita, la 41enne ha ammesso di aver avvertito la pressione di assomigliare alle altre conigliette. Come noto, il celebre editore amava le donne formose con i capelli biondi ossigenati e gli abiti sexy.

“Sono arrivata a un punto in cui ho ceduto a quella pressione e mi hanno fatto sentire come se dovessi assomigliare esattamente a tutti gli altri”, le parole di Holly Madison, che ha vissuto con il Hugh Hefner tra il 2001 e il 2008.

Quando ha deciso di tagliarsi le lunghe ciocche bionde per provare ad essere un po’ più sé stessa, Hefner ha “dato di matto”.

Quella volta che Holly Madison si presentò con il rossetto

“Mi ha urlato contro e mi ha detto che quel taglio mi faceva sembrare vecchia“, ha detto Holly Madison, come riportato anche dal Daily Star Online.

LEGGI ANCHE => Da Playboy alla carriera medica per contrastare in prima linea il covid: la storia di Danielle Lupo

Ma Holly non è l’unica ad avere ricordi così brutti. Anche l’ex coniglietta Bridget Marquardt, oggi 48enne, ha confermato l’atteggiamento spesso ostile di Hefner nei confronti di Madison.

“Una volta si è presentata con il rossetto rosso e lui ha dato di matto, ha detto che odiava il rossetto rosso sulle ragazze e le ha ordinato di toglierselo subito – ha raccontato Bridget Marquardt – Era molto frustrante doverci convivere ogni giorno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here