Una misteriosa malattia spaventa il Sud Sudan: già cento morti. Colpisce anziani e bambini

0
696

Quasi 100 persone sono morte in Sud Sudan a causa di quella che viene definita una malattia “misteriosa”. 

Come riporta anche il Mirror, finora la malattia ha causato la morte di 97 persone a Fangak, nello stato di Jonglei, nella parte settentrionale del Sud Sudan. A causa delle forti inondazioni che hanno colpito la zona, gli esperti medici hanno dovuto raggiungere il luogo in questione con l’elicottero.

Giovedì scorso era stato il commissario della contea di Fangak, Biel Boutros Biel, ad affermare che la morte di una donna anziana era avvenuta a causa di una malattia “non identificata”.

LEGGI ANCHE => Ebola, la nuova epidemia è qualcosa di “spaventoso e nuovo”: focolaio causato da une persona infettatasi 7 anni fa?

Il Ministero della Salute del Sud Sudan ha poi affermato che la malattia ha colpito principalmente gli anziani e i bambini sotto i 14 anni.

Pare che tra i principali sintomi della misteriosa malattia ci siano tosse, diarrea, febbre, mal di testa, dolori articolari, perdita di appetito, debolezza corporea e dolore toracico.

Nonostante siano anche giunti alcuni funzionari dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per provare a fare luce sulla malattia, al momento non si è ancora scoperto nulla di significativo.

Le inondazioni in Sud Sudan “tempesta perfetta per le epidemie”

Le pesanti inondazioni che hanno colpito la regione di Fangak non hanno fatto altro che aumentare la pressione sugli enti sanitari locali a causa di malattie endemiche come la malaria e il colera. Oltre 200.000 persone sono fuggite dalle loro case in seguito a quella che è stata definita la peggiore inondazione nella regione da oltre 60 anni.

LEGGI ANCHE => Strage di Oche indiane: 1.800 esemplari trovati morti, si teme un’epidemia di aviaria

Già lo scorso novembre Medici Senza Frontiere aveva avvertito che le inondazioni che avevano colpito il Sud Sudan (causate, secondo l’ONU, dal cambiamento climatico) sarebbero state una “tempesta perfetta per le epidemie”. Le persone colpite dalle inondazioni sono infatti a “maggiore rischio di epidemie e malattie trasmesse dall’acqua come diarrea acquosa acuta, colera e malaria”.

L’OMS inizialmente pensava che la malattia misteriosa potesse essere un’epidemia di colera, ma i campioni effettuati dagli esperti sono risultati negativi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here