“Mi palpeggiarono”: Greta Beccaglia e quelle molestie in Formula 1… – VIDEO

0
818

Un paio di settimane fa Eleonora Daniele a ‘Storie Italiane’ è ritornata a parlare del caso Greta Beccaglia, la giornalista molestata in diretta dopo una partita di calcio. Ed ha parlato di molestie sulle donne e degli abusi che subiscono sui luoghi di lavoro.

In studio è intervenuta come ospite Maria Teresa Ruta, che ha raccontato la sua esperienza e il vissuto di abusi, spiegando di non aver mai denunciato perché “nessuno mi avrebbe mai capita o creduta“.

LEGGI ANCHE => “E se fosse stato a sessi invertiti?”: Mara Venier palpeggia Alvise Rigo in diretta ed è polemica

È intervenuta anche Claudia Peroni, giornalista sportiva che ha dichiarato di essere stata palpeggiata proprio durante un intervista a due piloti di Formula 1, all’epoca alla Ferrari: Gerhard Berger e Jean Alesì.

Le immagini dell’accaduto (datate 1995: parliamo quindi di quasi 27 anni fa) sono ultimamente tornate virali e la Peroni s’è così espressa:

Ho taciuto, ma quello che è successo a Greta mi ha ferito perché credevo che dopo tanti anni fossimo stati in grado di educare i nostri figli ed essere migliori”.

Mi palpeggiarono, allora so che non era fatto con malizia, ma erano altri tempi. Tendo a precisare che io non ho mai parlato di molestie ma se fosse successo oggi sicuramente sarebbe stato un altro caso. Quello che è accaduto a Greta Beccaglia era di pessimo gusto, nel mio caso era diverso, loro erano persone abituate a scherzare, io li conoscevo bene”.

Dopo le parole della Peroni, la Daniele ha sottolineato ancora una volta che palpeggiare una donna senza il suo consenso non è mai giustificabile, nemmeno in un contesto di amicizia.

Sui social è infatti tornato a circolare il video dell’intervista di Claudia Peroni ai due piloti; si tratta di uno spezzone del ’95 di ‘Mai Dire Gol’, in cui si vedono chiaramente i due piloti mentre si divertono a palpeggiarla e sollevarle la gonna.

Un video del genere oggi avrebbe sollevato non poche polemiche.

“Nel ’95 il mondo girava in un’altra maniera”: Claudia Peroni e le palpatine alla F1

Se questa cosa fosse successa oggi, la mia reazione sarebbe stata diversa. Sono anche più esperta. Non glielo avrei permesso” – ha continuato il suo discorso Claudia Peroni, che si è quindi riferita ad un’altra scena che oggi non sarebbe stata accettata di buon grado: “Sono d’accordo con il pensiero di Sgarbi: Quel che ha fatto Benigni con la Carrà nella celebre puntata di Fantastico, oggi non sarebbe più possibile. Così allo stesso modo anche quel siparietto con Berger e Alesi ai giorni nostri non sarebbe proponibile”.

Quindi, sulla video-intervista ha commentato: “Sarei sembrata ridicola se mi fossi offesa. In diretta devi imparare a gestire le situazioni. Il caso di Greta Beccaglia è diverso, nessuno è intervenuto in difesa della ragazza, non è stato gestito bene”.

LEGGI ANCHE => “Sono emozionato, mi trema la voce”: cosa è successo ad Emilio Fede?

È intervenuta sul tema anche Cinzia Fiorato, ex conduttrice del Tg1: “Negli anni ’90 se ti mostravi mortificata per queste cose ti dicevano che eri una psicolabile“. Claudia Peroni non condivide appieno, ma aggiunge: “Erano situazioni di lavoro che dovevi saper gestire autonomamente. All’epoca andai ospite in una puntata del Maurizio Costanzo Show dedicata alle donne che fanno lavori da uomini e dissi che noi donne dobbiamo imparare a difenderci e a rafforzarci…”

In conclusione, se oggi la Peroni si fosse trovata nella stessa situazione con Berger e Alesì, li avrebbe presi a calci?

“No – ha detto – erano due abituati a scherzare e io avevo molta confidenza con loro. Ma sicuramente oggi li avrei messi a posto in maniera diversa…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here