C’è Posta per Te, la storia di Vivienne e Maria De Filippi che cita il Corano

0
580

La seconda puntata di C’è Posta per Te è stata seguitissima dagli affezionati all’ormai storico programma di Maria De Filippi.

La vicenda che ha toccato maggiormente i telespettatori è stata senz’altro quella che vede protagonista la giovane Vivienne, che non si parlava con suo padre da circa 12 anni per volere del genitore.

Vivienne ha deciso di contattare C’è posta per te per provare a riappacificarsi con suo padre, il signor Emad, che si è separato da sua moglie – la madre di Vivienne – quando la giovane aveva solo 12 anni.

corano maria de filippi

LEGGI ANCHE => C’è Posta per te, Lorenzo Insigne si commuove. Poi scherza con la signora Carmela

Vivienne è rimasta con la mamma mentre Emad si è rifatto una vita con Tanya, pur continuando a coltivare il rapporto con la figlia. Ma ad un certo punto Vivienne è rimasta incinta di un ragazzo e ha nascosto tutto al padre, terrorizzata dall’idea di doverlo informare di una gravidanza senza matrimonio.

Quando poi il papà ha scoperto tutto, la sua reazione è stata di chiusura totale nei confronti di sua figlia. Vivienne ha detto a suo padre di essere consapevole della delusione che gli ha dato, ma al tempo stesso ha espresso il desiderio di far conoscere le sue tre bimbe al nonno.

Maria legge il Corano: utenti scatenati su Twitter 

Nonostante l’intervento di Maria De Filippi, che ha recitato alcuni passi del Corano (“La punizione per chi mette al mondo un figlio siano 100 frustate oppure un anno di esilio”), il signor Emad non ha voluto aprire la busta. Maria, sempre citando il Corano, aveva anche aggiunto che “se un uomo e una donna concepiscono un figlio nella convinzione che staranno sempre insieme non c’è né l’anno di esilio e né le frustate”.

LEGGI ANCHE => C’è Posta per Te, la sorpresa di Bonolis alla signora Francesca. Ma alcuni fan criticano il conduttore

“Io avrei perdonato qualsiasi cosa ma lei doveva dirmi la verità – ha detto il padre di Vivienne – Anche se vivo all’occidentale ci sono certi usi e costumi che vanno rispettati”.

La vicenda di Vivienne ha trovato ampio spazio anche su Twitter, così come il Corano recitato da Maria De Filippi.

“Maria dopo aver letto il Corano”, scrive un utente che pubblica un’immagine (finta) della celebre conduttrice con il velo.

L’utente Masse78 avanza addirittura l’ipotesi di Maria De Filippi come Presidente della Repubblica. “Maria che spiega passi del Corano, Maria che studia per capire meglio gli sbagli, Maria che fa sedute di psicologia. MARIA AL QUIRINALE”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here