C’è Posta per te, Lorenzo Insigne si commuove. Poi scherza con la signora Carmela

0
688
lorenzo insigne c'è posta per te

Il protagonista dell’ultima puntata di “C’è posta per te” è stato senza dubbio Lorenzo Insigne. 

Il calciatore del Napoli era già stato ospite del programma condotto da Maria De Filippi, nel 2014, quando si recò nello studio di Mediaset assieme al suo compagno di squadra, Gonzalo Higuain, e al tecnico che sedeva all’epoca sulla panchina partenopea, Rafa Benitez.

Stavolta il fantasista del team del presidente Aurelio De Laurentiis si è presentato da solo, invitato grazie alla richiesta di Nicola, il figlio di una coppia di genitori che ha dovuto affrontare un evento devastante come la perdita di una figlia in seguito ad una brutta malattia.

Insigne ha consegnato diversi regali a papà Antonio e a mamma Carmela, tra cui una maglia del Napoli autografata dal campione 29enne, il bracciale che lo stesso giocatore ha regalato a tutti i suoi compagni di squadra dopo la vittoria in Coppa Italia (sconfitta la Juve in finale, ndr) e un sacchetto con dentro una cifra in denaro (la somma non è stata comunicata).

Lorenzo Insigne scherza con la signora Carmela

Durante il racconto della tragica vicenda, Lorenzo Insigne è apparso visibilmente commosso. Poi il giocatore del Napoli ha voluto sdrammatizzare, scherzando molto con la signora Carmela che pareva avere occhi solo per la celebre conduttrice.

“Sono un po’ emozionata perché ho visto Maria”, la frase della donna riportata anche da Caffeina Magazine. Immediata la replica scherzosa del giocatore napoletano: “No a me?”, una battuta che ha scatenato l’ilarità dei presenti. “Il papà tifa Napoli, la mamma Maria”, ha poi aggiunto sorridendo la De Filippi.

LEGGI ANCHE => C’è Posta per Te, la sorpresa di Bonolis alla signora Francesca. Ma alcuni fan criticano il conduttore

LEGGI ANCHE => C’è Posta per Te, Zaniolo fa felice il giovane Alessandro. Ma una frase del centrocampista fa discutere

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here