“Mi sembra una scusa ben architettata…”: cos’hanno in mente Harry e Meghan questa volta?

0
487

Il Duca e la Duchessa del Sussex sembrano aver trovato la ‘scusa perfetta’ per non tornare a casa, in Inghilterra. Harry avrebbe intenzione di far causa al governo per riavere la scorta, persa dopo aver abbandonato i doveri reali.

La protezione delle forze di polizia è riservata ai reali e agli ufficiali di governo, e ora Harry vorrebbe averne di nuovo accesso. I suoi legali hanno affermato che senza scorta, i Sussexes “non possono tornare a casa, sarebbe troppo rischioso”.

Secondo il biografo reale Phil Dampier, si tratta di una ‘scusa perfetta’ per non tornare. Ha dichiarato al ‘The Sun’: “Non credo Meghan ritornerà mai in questo paese e credo questa sia la scusa perfetta per non tornare. Realisticamente, non credo che Harry si aspetti di vincere la causa”.

LEGGI ANCHE => Per i 70 anni sul trono della Regina la star sarà William. Mentre Harry…

Due anni fa Harry ha deciso di abbandonare lo status reale, diventando un privato cittadino e perdendo i privilegi reali. Secondo Dampier, Harry sa benissimo quale sarà il risultato:

“Aver concessa nuovamente la protezione delle forze dell’ordine (in questo caso come privato cittadino ndr) sarebbe un precedente mai esistito, è l’occasione perfetta. Harry potrebbe tornare ma Meghan ha una buona scusa per rimanere negli USA con i figli“.

Questa sarebbe la prospettiva più triste per la Regina Elisabetta, che di questo passo non avrà mai occasione di conoscere la pronipote Lilibet, né di rivedere Archie, incontrato solo un paio di volte.

Giusto quest’anno la Regina festeggia il giubileo di platino, ma a questo punto è incerta la presenza di Harry per i festeggiamenti. In merito si è espresso uno dei legali del Principe: “Il Principe Harry ha ereditato un rischio alla sicurezza al momento della nascita, a vita”.

“Harry sa di non poter vincere…”. Secondo il biografo è una scusa per non tornare a casa

“È il sesto in linea di successione, ha servito due volte in Afghanistan e negli ultimi anni la sua famiglia è stata oggetti di minacce neo-naziste. Anche se il suo ruolo nelle istituzioni è cambiato, il suo profilo come membro della famiglia reale è invaiato. Come è invariato il pericolo corso da tutta la famiglia“.

“Il Duca e la Duchessa pagano personalmente un team di sicurezza privato, ma non può sopperire alle forze di polizia necessarie sul territorio britannico. In assenza di adeguata protezione, non possono tornare a casa“.

LEGGI ANCHE => Guai a toccare la collezione di orsacchiotti del Principe Andrea: l’incredibile reazione del figlio della Regina

Secondo Phil Dampier Harry dovrebbe comunque godere della scorta reale durante il giubileo: “Se parteciperà all’evento ovviamente avrà la stessa protezione di tutti gli altri membri della famiglia. Anche se si affacciasse per la Sfilata della Bandiera sarà ovviamente protetto”.

“C’è da capire se lo sarà anche durante il viaggio e gli spostamenti. Non credo che realisticamente si aspetti di vincere la causa, mi sembra più un piano ben premeditato, onestamente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here