“È stata messa in coma”: ricoverata per emorragia cerebrale, paura per la cantante anni ’80

0
348

Brutte notizie per i fan della cantante Hazel O’Connor.

L’artista britannica è stata infatti ricoverata in ospedale a causa di un’emorragia cerebrale. La cantante e attrice, che ha 66 anni, è stata messa in coma farmacologico per 24 ore. Al momento le sue condizioni sembrano essere in leggero miglioramento.

Come riportato anche dal Daily Star, Hazel O’Connor è stata ritrovata priva di sensi all’interno della sua abitazione, in Francia, lo scorso 9 gennaio. L’artista è stata subito portata in ospedale, dove i medici le hanno diagnosticato l’emorragia cerebrale. Nonostante il miglioramento, il recupero della 66enne si preannuncia piuttosto lungo.

hazel o'connor

LEGGI ANCHE => Michele Merlo non ce l’ha fatta: il cantante 28enne ucciso da una leucemia fulminante

La notizia del malore è stata diffusa dal fratello Neil, che ha pubblicato un post sui social dove spiegava ciò che era accaduto alla sorella.

“È stata messa in coma indotto per circa 24 ore e ne è uscita lunedì sera – ha scritto Neil O’Connor – Da allora ha mostrato molti progressi: la sua guarigione richiederà un po’ di tempo, ma Hazel è tosta e sta rispondendo agli stimoli e al trattamento. Sta ricevendo le migliori cure e ringrazio il servizio medico francese per essersi preso cura di lei”.

Hazel O’Connor scoprì i Duran Duran: tutto sull’artista britannica

Hazel O’Connor aveva in programma un tour tra febbraio e giugno, ma ovviamente tutte le date sono state posticipate, nella speranza che l’artista britannica possa riprendersi al più presto.

I live l’avrebbero vista protagonista assieme a Toyah Willcox, cantante britannica molto attiva negli anni ’80: il tour avrebbe preso il nome di “Electric Ladies of the 80s”.

LEGGI ANCHE => Cinque anni fa se ne andava George Michael: di cosa è morto il celebre cantante?

In tutta la sua carriera, Hazel O’Connor ha pubblicato 24 album, ottenendo subito un grande risconto con il suo primo disco, “Breaking Glass”, che vinse il disco di platino e si piazzò nella top five della classifica inglese.

All’artista britannica va riconosciuto anche il merito di aver scoperto i Duran Duran, che decise di avere come band di apertura ai suoi concerti proprio durante il tour di Breaking Glass.

Hazel O’Connor è anche un’apprezzata attrice di teatro e cinema. Partecipò proprio al film “Breaking Glass”, un musical del 1980 incentrato sul punk rock che aumentò ulteriormente la popolarità della cantante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here