Giuliano Ferrara colpito da infarto: il giornalista ricoverato in gravi condizioni

0
322

Giuliano Ferrara si trova attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Misericordia di Grosseto. 

Stando a quanto riportato anche dal quotidiano ‘La Repubblica’, il giornalista 70enne sarebbe stato colpito da un infarto nella notte. Ferrara si sarebbe sentito male ieri sera intorno alle 23 mentre si trovava all’interno della sua casa di Scansano, in provincia di Grosseto.

giuliano ferrara

Immediati i soccorsi, con i sanitari del 118 che hanno portato d’urgenza in ospedale l’ex direttore responsabile del quotidiano “Il Foglio”.

LEGGI ANCHE => “Grosso co**one”, “Comunista dentro, intollerante”: botta e risposta social tra Ferrara e Capezzone

Una volta giunto presso l’ospedale grossetano, Giuliano Ferrara è stato subito sottoposto ad un intervento di angioplastica. Le condizioni del famoso giornalista, ora nel reparto di terapia intensiva cardiologica, restano gravi.

Non appena si è diffusa la notizia dell’infarto che ha colpito Giuliano Ferrara – che è stato anche europarlamentare e ministro per i Rapporti con il Parlamento nel primo governo Berlusconi – il mondo della politica ha voluto mandare messaggi carichi di coraggio al giornalista.

Giuliano Ferrara, i messaggi dei politici: “Forza, abbiamo bisogno di te”

“Un forte abbraccio a Giuliano Ferrara, rimettiti in fretta. Abbiamo tutti bisogno della tua intelligenza e della tua ironia”, ha scritto su Twitter la viceministra delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Teresa Bellanova.

LEGGI ANCHE => D’Agostino e Sgarbi, 30 anni dopo lo storico schiaffo: “Ora ci frequentiamo, siamo vecchi per litigare”

Anche Enrico Letta, segretario del Partito Democratico, ha espresso tutta la sua vicinanza allo storico giornalista: “Un grandissimo in bocca al lupo a Giuliano Ferrara. Forza!”, ha twittato il numero uno dei “Dem”.

“Siamo al fianco di Giuliano Ferrara in queste ore difficili. Forza!” ha invece twittato il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here