Difende la madre, il patrigno lo accoltella: ucciso a 21 anni un famoso TikToker

0
548

Assassinato da un patrigno che non si rassegnava all’idea di vedere finita la relazione con sua madre. 

Una morte inaccettabile, quella di Luca Pisciotto, 21enne cresciuto ad Agrigento e residente a Liegi, noto sul web per essere un importante TikToker: i suoi 1,6 milioni di follower lo conoscevano come Luca.itvai, come riporta anche il quotidiano “Il Messaggero”.

luca pisciotto

LEGGI ANCHE => Coraggioso 20enne viene ucciso per difendere la madre dalle coltellate del compagno

Luca è stato raggiunto da cinque coltellate dopo essere intervenuto per impedire che sua madre venisse strangolata da quell’uomo così violento. Troppo profonde le ferite provocate dai fendenti al petto, alla gola e al torace: ogni tentativo di salvargli la vita si è rivelato inutile.

L’assassino è Pietro Randazzo, 35 anni, siciliano e residente in Belgio, fuggito dopo l’omicidio ma costituitosi in serata. Randazzo si era recato mercoledì mattina presso l’abitazione dove vivevano Luca Pisciotto e Maddalena Sorce, 44 anni: quest’ultima aveva deciso da qualche mese di mettere fine alla relazione con il 35enne dopo nove anni, ma Randazzo non riusciva ad accettarlo.

Randazzo aveva il divieto di avvicinarsi alla donna

L’uomo era solito minacciarla e perseguitarla, arrivando ad intimidire anche il nuovo partner della donna: comportamenti che avevano fatto scattare già due denunce a dicembre 2021.

I giudici avevano stabilito che il 35enne non doveva più avvicinarsi a Maddalena Sorce. Invece Pietro Randazzo si è presentato mercoledì mattina a casa sua, aggredendola e tentando di strangolarla.

LEGGI ANCHE => Aggredita dall’ex, mamma esce dal coma e chiede del figlio 19enne morto per difenderla

Quando l’aggressore si è fermato, la donna ha inviato un messaggio alla sorella, che a sua volta ha avvisato Luca. Il giovane è arrivato a Juppille, la periferia di Liegi dove viveva con sua madre, e ha cominciato subito a discutere con Pietro Randazzo. Litigio che è sfociato nel barbaro assassinio.

Randazzo dovrà ora rispondere di omicidio e tentato omicidio, mentre sui social sono moltissimi i messaggi in ricordo di Luca. “Sei morto proteggendo tua madre e questo Luca è un atto di coraggio”, scrive un utente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here