Muore a 92 anni Lata Mangeshkar, icona di Bollywood: ecco chi è stata

0
543

È venuta a mancare una grande icona di Bollywood, Lata Mangeshkar, morta oggi all’età di 92 anni.

Lata era un pilastro della musica indiana, la sua voce ha fatto da colonna sonora per migliaia di film. Purtroppo la cantante era stata ricoverata a Gennaio, dopo essere risultata positiva al covid, in un ospedale di Mumbai.

Secondo quanto riportato dal ‘Mirror’, le fonti locali hanno confermato che Lata è stata ricoverata, con esattezza, l’8 Gennaio al Breach Candy Hospital di Mumbai; dopo la diagnosi di polmonite le sue condizioni di salute sono precipitate velocemente.

Purtroppo Lata non è riuscita a combattere la malattia e il medico che in questo mese l’ha curata in ospedale ha dichiarato che la donna è morta a causa di insufficienza a più organi interni.

LEGGI ANCHE => Rayan non ce l’ha fatta: morto il bimbo precipitato nel pozzo. Le analogie con la vicenda di Alfredino Rampi

Subito dopo la notizia della morte, il governo Indiano ha indetto due giorni di lutto a partire da Domenica 6 Febbraio, durante i quali la bandiera nazionale sarà issata a soltanto a metà in tutto il territorio, in segno di rispetto a una delle più grandi artiste indiane.

Alla cantante è anche stato concesso un funerale di stato e la cremazione ha avuto luogo proprio pochi istanti fa. Presente al funerale anche il Primo Ministro del governo indiano Narendra Modi, che durante tutta la giornata ha espresso il suo dolore tramite diversi post sul suo account Twitter.

Queste alcune delle sue toccanti parole di cordoglio per Lata: “La mia angoscia non può essere espressa a parole. La gentile Lata Didi ci ha lasciati. Dietro di sé lascia un vuoto nella nostra nazione che non potrà mai essere riempito. Le future generazioni la ricorderanno come la più grande rappresentante della cultura indiana, la sua melodiosa voce aveva la capacità ineguagliabile di incantare le persone”.

La cantante era conosciuta come ‘L’usignolo d’India’ e ‘La Regina della Melodia’; la sua è stata una longeva carriera, lunga ben 80 anni. È stata proprio la sua voce ha cantare alcune delle hit più famose di Bollywood. Una delle sue canzoni più famose è la ballata ‘Ae mere watan ke logon‘ (Oh, gente della mia nazione), anche ancora oggi viene cantata durante le celebrazioni per il Giorno dell’Indipendenza Indiana e il Giorno della Repubblica.

A Lata sono stati assegnati i più alti onori in India, incluso il Bharat Ratna -il più alto riconoscimento civile della nazione- e diversi premi per i migliori film. È stata la prima indiana ad esibirsi al Royal Albert Hall di Londra nel 1974.

LEGGI ANCHE => “Una colonna di cenere alta 4500 metri”: erutta il vulcano che nel 2018 causò centinaia di morti

Lata è nata nel 1929, prima che l’India ottenesse l’indipendenza, e la sua carriera canora è iniziata quando aveva soltanto 9 anni. È apparsa per la prima volta in un film all’età di 13 anni, ma il canto è rimasto la sua prima passione. Ha cantato più di 15mila canzoni in diverse lingue ed è considerata una delle più grandi star di Bollywood.

Il punto massimo della sua carriera è arrivato nel 1960, quando ha cantato ‘Pyar Kiya To Darna Kya?’ (Perché aver paura se sei innamorato?) per la tragedia romantica ‘Mughal-e-Azam’. Ancora oggi è considerata una delle canzoni più iconiche tra le colonne sonore di Bollywood.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here